date test ammissione 2013

Sono state comunicate oggi dal MIUR le date dei test di ammissione 2013 per i corsi a numero programmato a livello nazionale: quest’anno le prove si svolgeranno già a Luglio, con un mese e mezzo di anticipo rispetto al passato. Il 23 Luglio si partirà con la selezione delle future matricole dei corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, il 24 sarà la volta del test di ammissione a Veterinaria e il 25 toccherà ad Architettura. Dovranno invece attendere fino al 4 Settembre coloro che sperano di potersi iscrivere ai corsi che abilitano alle Professioni sanitarie.

Sono state inoltre già definite le date per i test di ammissione per l’a.a. 2014-2015, che si terranno addirittura ad Aprile, come del resto avverrà già da quest’anno anche per le prove di selezione per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia in lingua inglese (il prossimo 15 Aprile). La notizia è giunta come un fulmine a ciel sereno e le reazioni delle associazioni studentesche, che contestano l’anticipazione a Luglio delle date dei test di ammissione 2013, non si sono fatte attendere.

Come sempre in prima linea, l’Unione degli universitari (UDU) ha immediatamente manifestato il proprio dissenso nei confronti di una decisione che rischia di mettere seriamente in crisi gli studenti che frequentano l’ultimo anno delle superiori. Le date dei test di ammissione 2013 sono infatti molto ravvicinate agli esami di maturità e non sarà facile riuscire a conciliare lo studio per il conseguimento del diploma con quello per la preparazione alle prove di accesso ai corsi di laurea a numero programmato.

Il portavoce dell’associazione, Michele Orezzi, ha dichiarato che il calendario stabilito dal MIUR “è un ulteriore ostacolo all’accesso all’università” e si è scagliato contro il ministro Profumo, reo di aver sferrato negli ultimi tempi una serie di attacchi agli studenti e al diritto allo studio benché fosse già dimissionario. Ciò che viene contestato in particolare dall’UDU è che il MIUR abbia cambiato “ancora una volta le regole in corsa e senza un minimo di preavviso e concertazione con gli studenti”.

Ma la decisione di anticipare a Luglio le date dei test di ammissione 2013 non lascia scontenti solo gli studenti. Il comunicato con il quale il MIUR ha annunciato il calendario delle prove di selezione, infatti, rischia di spiazzare anche gli enti che erogano corsi di preparazione allo svolgimento dei temuti quiz. Se non riusciranno ad organizzarsi per farli partire al più presto, potrebbero vedere sfumare un ingente quantitativo di profitti. Per avere un’idea del danno economico che l’anticipazione dei test di ammissione 2013 potrebbe causare loro, basti pensare che tali corsi arrivano a costare anche alcune migliaia di euro.