congresso kantiano internazionale pisa

congresso kantiano internazionale pisa

Cinque giorni dedicati alla filosofia, o meglio ad uno dei suoi più illustri esponenti, Immanuel Kant. Da oggi a mercoledì 26 maggio al Palazzo dei Congressi di Pisa avrà luogo il Congresso Kantiano Internazionale, arrivato alla sua undicesima edizione e dedicato quest’anno a “Kant e la filosofia in senso cosmopolitico”. Durante la manifestazione sarà anche assegnato il famoso premio internazionale di ricerca Kant-Preis dedicato agli studi sul filosofo.

L’edizione di quest’anno è la prima che viene ospitata al di fuori della Germania, patria natale del filosofo a cui è dedicata. Si tratta del “più grande evento filosofico svoltosi in Italia dal dopoguerra e vedrà la partecipazione di 395 relatori provenienti da tutto il mondo” spiegano gli organizzatori.

Patrocinato dal Presidente della Repubblica e dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca, oltre che dalla Società Italiana di Studi Kantiani e dall’Università di Pisa, la rassegna è stata organizzata in collaborazione anche con la Scuola Normale Superiore e Scuola Superiore S. Anna di Pisa.

Al centro delle cinque giornate, l’uomo come cittadino del mondo con una particolare attenzione all’etica e alla politica. A partecipare a seminari, sezioni tematiche e conferenze saranno grandi protagonisti del dibattito filosofico internazionale. Tra gli altri: John Searle, Gianni Vattimo, Robert Brandom, Rémi Brague, Onora O’Neill, Thomas Pogge, Henry Allison e Paul Guyer.