nuovo socialnetwork per gli studenti americani

nuovo socialnetwork per gli studenti americani

Tutti ricordano quando Facebook apriva i propri battenti ai soli studenti universitari americani, in possesso di una mail con dominio @edu. Quei giorni, ora, per il social network più famoso e frequentato al mondo, sono già un ricordo. Ma un nuovo social network “made in Usa” che si pone come l’alternativa a Facebook, è alle porte.

Si chiama Collegiate Nation e ha iniziato la sua fase di sviluppo nel 2007 con l’intenzione di riunire tutti gli studenti in un unico ambiente con piena libertà di espressione tra di loro e soprattutto senza pubblicità.

I creatori di Collegiate Nation hanno infatti un’idea ben precisa: “gli studenti sono il nostro futuro, sono loro i più creativi e per questo le loro opinioni, i loro bisogni e le loro scoperte hanno bisogno di essere ascoltate e protette”. Sono gli studenti che in maggior parte popolarizzano il mondo del web, e per questo, secondo gli ideatori di Collegiate Nation, non devono essere sfruttati, anche se in modo indiretto, per poi guadagnarci sopra.

“Non diventare una statistica di Facebook”, è scritto nella parte del sito Collegiate Nation dedicata agli obiettivi del progetto, cavalcando l’onda di polemiche sulla privacy che ha tentato di travolgere Facebook, che ha portato lo stesso Mark Zuckerberg, suo fondatore, a fare pubblica ammenda per il mancato rispetto dei dati forniti dagli utenti.

Per iscriversi a questo servizio è necessario avere un indirizzo @edu, ed avere tra i 18 ei 30 anni di età. Nessun professore o personale scolastico è ammesso. La piattaforma, per ora, è accessibile solo gli studenti residenti negli Stati Uniti, rigorosamente studenti universitari.