classifica times higher education 2013 degli atenei che formano top manager

Secondo Times Higher Education, che stila classifiche sui sistemi universitari di tutto il mondo, sarebbe l’università americana di Harvard a formare il manager perfetto, ovvero il dirigente d’azienda con maggiori possibilità di fare carriera e di scalare le più alte vette dei gruppi economici mondiali. Subito dopo, nella speciale classifica, si piazza l’Università di Tokyo e tra i primi dieci atenei tre sono francesi. L’Italia, invece, sembra arrancare: è presente in classifica grazie alla Bocconi di Milano e alla Sapienza di Roma (che hanno sfornato tre super-Ceo a testa), ma non nei gradini più alti.

Nel dettaglio, presso la famosa Università di Harvard – frequentata in passato perfino da John Fitzgerald Kennedy e Barack Obama – avrebbe conseguito la laurea il 5 per cento dei 500 top Ceo delle più grandi aziende mondiali (25 in tutto), mentre l’Università di Tokyo ne avrebbe forgiati 13, ovvero il 3 per cento. In ogni caso, il manager perfetto proverrebbe perlopiù dagli atenei USA. Tra le prime dieci università in classifica, infatti, ben quattro sono “a stelle e strisce”: si tratta di Harvard, Stanford (che ha formato 13 manager al vertice di uno dei colossi del business mondiale), University of Pennsylvania (9) e Massachusetts Institute of Technology (9).

Dopo gli USA, nella classifica stilata dal Times Higher Education trionfano gli atenei europei con la Francia: nella top ten, infatti, tre sono le istituzioni francesi, precisamente l’Ecole Polytechnique con 12 super-Ceo, Hec Paris con 10 ed Ena con 9. Sale e si rafforza la posizione del Giappone che, oltre a Tokyo, vanta in graduatoria anche l’Università di Keio con 8 top manager. L’Inghilterra si piazza solo al 21esimo posto grazie ad Oxford (5), mentre conquista sempre più terreno la Cina, con 15 atenei nella lista. Deludente, come già accennato, la performance del nostro Paese, presente in classifica anche con il Politecnico di Milano, che ha formato 2 super-manager.

Altro dato interessante emerso dall’indagine condotta dal Times Higher Education è che il manager di successo solitamente possiede Mba (Master in Business Administration) e dottorati. Precisamente, su 500 Ceo, 113 hanno un Mba e 53 un dottorato (Phd). Inoltre, è stato rilevato che tra i Ceo delle le prime dieci società più ricche non ci sono laureati ad Harvard. Quindi, se si desidera diventare in futuro un super-Ceo – invece di spendere 50mila dollari per frequentare il famoso ateneo americano – si può anche optare per altre università meno care presenti in classifica.