Lo staff della biblioteca digitale del North Carolina State University ha sviluppato una nuova modalità per gli studenti di colore di interagire con la storia della loro università, in onore del Black History Month, la ricorrenza annuale (negli Usa si svolge a febbraio) che celebra gli eventi più importanti della diaspora africana. Tutto questo attraverso un’applicazione smartphone.

Questa app permette agli studenti di conoscere nel dettaglio la storia vissuta dai neri americani nel loro stesso campus ed è ispirata al successo del tour universitario Black History Month. Seguendo una mappa concettuale e reale del campus si può scoprire quando il primo afroamericano si è iscritto alla propria università, a quando risale la prima laurea o  l’ingresso in una comunità accademica della prima donna afro-americana.

Attraverso una passeggiata storica l’applicazione conduce lo studente nelle stesse stanze in cui anni prima si sono svolte cerimonie o eventi importanti che fanno parte del Black History Month; è possibile sfogliare eventi, per data e luogo, ricevendo informazioni sul loro significato storico, e vedere le relative immagini del passato attraverso un gps locator, oltre che inviare domande e commenti.

Più in generale, gli eventi rappresentati spaziano dall’inizio del Civil Right Movement, il movimento dei diritti civili nato nel 1950, fino agli accadimenti dei giorni nostri. Tra i luoghi rappresentati nella app c’è anche la sala dove gli studenti afroamericani hanno partecipato per la prima volta a una lezione universitaria nel 1953, la strada dove si è svolta la marcia per l’integrazione nel 1963 e il tunnel in cui sono stati dipinti graffiti razzisti nel 2010.

Al di là delle sue caratteristiche tecnologiche e della sua funzione interattiva, l’applicazione contribuisce a dare visibilità alla lotta per i diritti civili, rendendo consapevole la comunità universitaria afro-americana, e non, della sua importanza.

Per mezzo di una fruizione veloce e divertente la app fornisce un’accessibilità immediata agli eventi e ai personaggi che del Black History Month sono stati protagonisti e a quelli che tutt’ora animano la storia afroamericana attuale, ma evidenzia anche alcuni dei problemi legati alla questione razziale che gli studenti afroamericani si trovano ancora oggi ad affrontare.