Tag: musica

psicopatici preferiscono justin bieber a bach

Gli psicopatici preferiscono Justin Bieber a Bach. Lo dice una ricerca

Musica classica? Niente affatto. Nonostante alcuni celeberrimi film abbiano mostrato psicopatici amanti di Mozart, Bach e Beethoven, sembra che i gusti musicali di questi individui siano ben diversi. A dirlo è una ricerca americana, che ha scoperto una correlazione tra le turbe psichiche e preferenze meno colte e raffinate. Apparentemente,... (continua...)
apple music scontato per universitari

Apple Music, adesso è scontato anche per gli universitari italiani

La canzone giusta può risollevare il morale in molte situazioni, per questo è un bel vantaggio poter avere in qualunque momento a disposizione un archivio praticamente infinito di pezzi. Uno dei servizi più utili per avere sempre la melodia giusta al momento giusto è Apple Music e per gli studenti universitari c'è... (continua...)
esposto contro canzone di j-ax e fedez

Esposto contro la canzone di J-Ax e Fedez che parla di compravendita di esami universitari

"E compreremo un altro esame all'università". Questo il verso del ritornello di "Vorrei ma non posto", la canzone di J-Ax e Fedez che fa da sottofondo alla pubblicità di una nota marca di gelati, che ha fatto indignare il mondo universitario. Molti rettori degli atenei italiani, infatti, non hanno gradito il riferimento... (continua...)
età di morte delle rockstar

Giovani, ma non troppo: l’età di morte più ricorrente tra le rockstar non è 27 anni

Le rockstar muoiono presto, ma non così tanto come comunemente penseremmo. A sfatare il mito è una ricerca sull'età di morte più ricorrente tra i musicisti condotta da Dianna Theadora Kenny, docente di Psicologia della University of Sydney, secondo la quale la maggior parte dei decessi avverrebbe tra i 50 e i 60 anni... (continua...)
studenti intelligenti ascoltano radiohead stupidi beyonce

Gli studenti più intelligenti ascoltano i Radiohead, gli stupidi Beyonce

La musica di Beyonce è la preferita degli studenti più stupidi. Questa affermazione viene da Virgil Griffith, un giovane informatico americano - noto per aver ideato WikiScanner - che ha analizzato le informazioni presenti sui profili social degli iscritti dei college USA, comparandole con i risultati... (continua...)