Home Rubriche Prestiti d'onore Prestito d’onore per studenti

Prestito d’onore per studenti

8

Il prestito d’onore per studenti, da non confondere con quello erogato a favore delle iniziative di lavoro autonomo, è una forma di finanziamento agevolato a favore degli universitari che non hanno mezzi finanziari disponibili per affrontare gli studi accademici.

Si tratta di un prestito che le banche erogano in convenzione con le università. Di solito una somma intorno ai 5 – 6 mila euro annui, che può essere richiesta da studenti universitari residenti in Italia e di età compresa tra i 18 ed i 35 anni.

Per ottenere il prestito d’onore per studenti non servono la busta paga, né la firma in garanzia dei genitori, ma solo i requisiti del merito (diploma di maturità con voti alti, ottimi voti agli esami universitari) e della mancanza di mezzi economici.

Durante l’utilizzo del prestito, che può servire a sostenere il pagamento delle tasse universitarie, ma anche a frequentare un master post laurea o a studiare all’estero, non si dovrà rimborsare nulla. Il rimborso avverrà solo dopo aver utilizzato l’intera somma erogata dalla banca.

Il prestito d’onore per studenti è molto diffuso negli Usa dove, per sostenere l’aumento delle rette universitarie, esistono i prestiti federali per studenti che permettono di abbattere o sostenere la metà dei costi delle tasse universitarie.

In Italia, l’istituzione del prestito d’onore per studenti ha ricevuto un forte impulso con Diamogli Credito, il protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministero della Gioventù con l’Abi, dove vengono fissati i requisiti per accedere ai finanziamenti agevolati per il triennio 2007-2009.

Il sistema è diventato operativo solo a febbraio del 2008, ma il legislatore, già a partire dal 2001, aveva pensato ad una legge che potesse rafforzare il principio costituzionale del diritto allo studio, prevedendo la possibilità di contributi finanziari e borse di studio a favore di studenti meritevoli e particolarmente bisognosi.

La norma è il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2001, basato sulla legge 390/1991 dove si dice, chiaramente, che questa misura, si applica agli studenti meritevoli e privi di mezzi.

La legge sul prestito d’onore per studenti esiste, dunque, fin dal 1991, ma solo nel 2003 si iniziano a diffondere le offerte degli istituti bancari, in convenzione con le università italiane.

8 Commenti

  1. Consiglio di cercare informazioni specifiche riguardo al “prestito d’onore” offerto da Unicredit Banca, visitando la pagina della stessa, alla sezione “Unicredit Ad Honorem studenti”; importo max. finanziabile: 27.000 €, da restituire a partire dal secondo anno dal conseguimento della laurea; ne possono fare richiesta gli studenti immatricolati presso le seguenti università: LUISS Roma; Bocconi, Milano; The John Hopkins University, Baltimora; Politecnico di Milano, Milano; Università di Bologna, Bologna. In piena difficoltà economica, ma mosso da spirito di volontà, farò affidamento anch’io al prestito succitato, nella convinzione che un’ inversione delle gerarchie sociali sia possibile attraverso quella che é un’attività “da salvaguardare”, sempre meno democratica, sempre più elitaria; facile lasciarsi soccombere da quell’impotenza, quello “stato di minorità volontaria” contro cui si sferra la critica kantiana, impedendone l’uscita e ostacolando l’accesso ad un nuovo Illuminismo; e se mancano e mancheranno delle nuove Maria Antonietta D’Austria, che il cambiamento parta dal ceto medio-basso!

  2. BUONGIORNO MIA FIGLIA E’ AL TERZO ANNO DI ECONOMIA AZIENDALE,VORREBBE FARE UN MASTER E QUINDI RICHIEDERE UN PRESTITO D’ONORE,SI E’ DIPLOMATA CON 100/100 E HA UNA MEDIA UNIVERSITARIA DEL 27
    ABITA DA SOLA
    IN ATTESA DI UN VOSTRO CORTESE CENNO DI RISCONTRO,PORGO
    CORDIALI SALUTI
    MARZULLO LETTERIO

  3. BUONGIORNO, MIA FIGLIA SI DIPLOMERA’ QUEST’ANNO E VORREBBE DIVENTARE OSTEOPATA.
    PURTROPPO LE SCUOLE SONO TUTTE A PAGAMENTO E NON POSSIAMO PERMETTERCELO.
    POSSIAMO RICHIEDERE IL PRESTITO?
    GRAZIE
    CORDIALI SALUTI
    ENZA

  4. Buongiorno mia figlia è laureata in medicina e chirurgia con 110 e lode, è negli sati Uniti per ricerca ma Le hanno richiesto di restare un altro anno, Vorrei sapere se c’è qualche possibilità per ottenere un prestito per merito:
    Ringrazio
    L.R.

  5. Salve studio medicina all università di Salerno.
    Sono al terzo anno e attraverso un periodo di difficoltà economiche.
    Vorrei avere maggiori informazioni

    Confido in una celere risposta.

    Cordiali saluti
    Paola

  6. Buonasera, mia figlia è al primo anno di Università; è una “fuori sede”
    pertanto le spese sono molte, affitto, bollette, mantenimento, tasse
    universitarie,libri, materiali ed anche il piccolo portatile che ha va
    cambiato.

    Abbiamo sentito parlare della possibilità di un “Prestito d’onore” che si
    possa cominciare a restituire alla fine del corso di laurea ma la mia banca mi
    ha proposto solo un prestito personale che peraltro abbiamo già e non possiamo
    aggiungerne un’altro.

    Mia figlia ha 23 anni, ha passato la maturità con 87/100 ed ha vinto una
    borsa di studio presso lo IED di Roma, borsa che però copre la sola retta di
    frequenza.

    Potete darmi informazioni più dettagliate?

    Grazie e cordiali saluti.

    Cinzia Lazzarini

  7. gentilissimi,
    ho 42 anni sono al primo anno della Laurea Magistrale in Scienze della Formazione a Bologna,
    ho iniziato tardi con gli studi, nel 2010 mi sono laureata presso l’Università di Lettere e Filosofia a Bologna indirizzo in scienze antropologiche (95/110)
    iscrizione anno 2005,
    ho ancora diritto ad accedere al prestito d’onore ?
    ho dato 4 esami media del 30,
    sono mamma da 13 mesi felicemente,
    grazie
    sonia salsi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui