studiare in Medio Oriente

Il sistema universitario mediorientale

Gli Emirati Arabi solo recentemente hanno cominciato a sviluppare una rete di università con un’offerta formativa di rilievo internazionale, soprattutto in determinati settori. Si può scegliere di studiare in Medio Oriente per venire in contatto con la cultura e la lingua araba e per perfezionarsi nel campo delle tecnologie, dell’ingegneria ma anche economia e soprattutto nelle materie legate al petrolio.

Il sistema universitario in Medio Oriente riprende per lo più il modello delle università del nord America. Studiare in Medio Oriente per esempio a Gerusalemme, Ramahalla piuttosto che Dubai non è difficile grazie anche agli accordi, oggi frequenti, con le università europee e americane. La Turchia per esempio rientra nel progetto Erasmus.

Tra le università da segnale se si desidera studiare in Medio Oriente, c’è l’Università ebraica di Gerusalemme e il Technion di Haifa per le materie scientifiche e l’ingegneria. A Tel Aviv c’è la Bar Ilan University e la prestigiosa scuola di design Shenkar, per la formazione nel settore moda e design.

Come iscriversi

Se si intende studiare in Medio Oriente è opportuno rivolgersi direttamente all’università scelta ed anche alle ambasciate e consolati italiani per conoscere i problemi legati alla sicurezza.

La lingua araba

Le lingue usate nelle università sono l’arabo e l’ebraico, mentre il francese e l’inglese sono utilizzati in alcuni dipartimenti internazionali e facoltà.

Studiare e vivere in Medio Oriente: il budget per un anno

In generale se si prevede di studiare in Medio Oriente, bisogna preventivare un budget di circa 9.000,00 euro l’anno per le spese universitarie in Israele e nel territorio palestinese. A Dubai le tasse universitarie annuali sono di 10.000,00 euro. In Egitto e Siria il costo della vita è molto più basso, come anche in Turchia o in Libano.