Test ammissione Universita.it su Facebook

Universita.it porta i test di ammissione su Facebook. “Così esercitarsi è divertente”

da | Ago 2011 | News | 2 commenti

Si clicca su “mi piace” e ci si diverte a scoprire se si è pronti ad affrontare i test di ammissione 2011. Universita.it dà la possibilità alle aspiranti matricole di misurarsi tramite Facebook con le domande previste per l’accesso ai corsi universitari a numero chiuso e per i test di orientamento. Ogni utente di Facebook può esercitarsi comodamente e gareggiare con i suoi amici per scoprire chi è il più bravo a trovare le risposte nel minor tempo. La garà a chi è più bravo e partita e sono già tanti gli utenti di Facebook che si stanno sfidando.

Un’applicazione facile e divertente, che consente di proseguire anche sotto l’ombrellone l’esercitazione per i test di ammissione, affrontando lo studio in modo giocoso e innescando una competizione virtuosa con le altre aspiranti matricole.Non a caso lo slogan di lancio dell’applicazione è “Non farti rovinare le vacanze dall’ansia del test di ammissione”.

Ovviamente anche chi non ha il cruccio della prova “dietro l’angolo” può cimentarsi con le domande cliccando su mi piace e scegliendo tra le cinque tipologie di test più diffuse: ci sono le domande per l’ingresso a Medicina, Odontoiatria e Veterinaria, quelle per Architettura, per la laurea triennale in Professioni sanitarie e i test orientativi per l’area umanistica e quella scientifica.

Dopo che si è scelta la materia comincia il test e parte il tempo. Per ogni materia ci sono 5 domande: chi dà più risposte giuste nel minor tempo rientra nella categoria “genio”. Seguono la categoria “fenomeno” con la medaglia d’argento, il “diligente” al terzo gradino del podio. Decisamente da migliorare la preparazione di chi si classifica nella categoria “spensierato” o chi finisce all’ultimo gradino della classifica con una medaglia di carbone e un indulgente “sbadato”.

A fine test ciascun utente potrà condividere con gli amici su Facebook l’esito della sua prestazione, invitandoli a cimentarsi a loro volta con i quiz e a ottenere un risultato superiore al loro. Chi non vuole, o non può, accontentarsi della competizione su Facebook può “approfondire” con le esercitazioni gratuite per i test di ammissione 2011 disponibili su Universita.it, dove ci sono tutte e 9 le tipologie di quesiti.

Clicca qui e prova i test di ammissione su Facebook

Clicca qui ed esercitati con i test di ammissione di Universita.it

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
11 anni fa

Questa si chiama selezione per scegliere i migliori? Mi sembra un gioco a quiz e i veri talenti vengono tagliati fuori solo per pochi punti. Conosco dei ragazzi brillanti che sono entrati in Spagna, sempre superando i test che a mio parere sono molto piu’ difficili di quelli italiani ma sono solo sulla biologia, chimica, fisica ecc cioè sono specifici per la facolta’ di medicina, dove si vede veramente il talento e la passione per le materie che riguardano la facolta’di medicina, ciò che veramente vogliono fare e non prepararsi sui sillogismi, i contrari o ecc… (non devono diventare prof.di italiano).IL sistema universitario in Spagna e’ di gran lunga migliore di quello italiano e fin dal 1 anno già fanno pratica. escono dalla facoltà veri medici che faranno questo lavoro per passione e perché’ hanno dimostrato già dal test di avere talento per queste materie. STudiare medicina in Spagna e’ molto costoso ma ne vale la pena. mOlti non ritornano più in Italia anche se la laurea in Spagna e riconosciuta in tutta l Unione europea. Tutti le piu grandi istuzioi, ospedali,cliniche vorrebbero un medico che si laurea in Spagna perche’ si sa che e’ uno veramente preparato perche gli esami li ha veramente superati con fatica e non sono regalati come spesso succede in Italia. Auguri ai veri talenti che riescono a diventare ciò che hanno veramente desiderato.

Valentina
Valentina
11 anni fa

Andrea hai ragione in pieno. COnosco anche io dei ragazzi molto bravi e brillanti che studiano medicina in Spagna e sono entrati superando un test difficilissimo con migliaia di candidati. PEnso che i test in Italia siano fatti da veri asini perché come si e già dimostrato più volte hanno dato per molte domande più risposte giuste (vedi i numerosi ricorsi al TAR Vinti) QUindi uno che ha veramente studiato e conosce bene la materia di biologia, chimica,matematica,fisica va in confusione perche’ fa dei ragionamenti logici e non sa quale risposta dare perché sono entrambi giuste e per pochi punti non entra a medicina. POvera ITalia sommersa da asini raccomandati che pretendono di fare un test per selezionare i bravi. Imparate a fare i test dai docenti spagnoli che veramente selezionano i veri BRAVI…….. PEccato che costa troppo studiare in universita spagnole altrimenti andreii di corsa…..