Home News Cronaca Spagna: incidente in autostrada, strage di studentesse Erasmus. 13 le vittime

Spagna: incidente in autostrada, strage di studentesse Erasmus. 13 le vittime

0

Forse è stato un colpo di sonno del conducente la causa dell’incidente nel quale, nelle prime ore della giornata di domenica, tredici studentesse Erasmus hanno perso la vita. L’autobus sul quale viaggiavano 57 ragazzi e ragazze, tutti di età compresa tra i 20 e i 29 anni e partecipanti al programma di mobilità internazionale promosso dall’Unione Europea, stava ritornando da Valencia – dove i giovani erano andati per assistere alla Fiesta de Las Fallas, con la sua famosa Notte dei Fuochi nella quale si dà l’addio all’inverno – a Barcellona. Secondo le testimonianze, intorno alle quattro del mattino, nei pressi di Tarragona, il mezzo ha iniziato a procedere improvvisamente a zig zag, per poi sfondare il guard rail e invadere l’altra carreggiata, andandosi a scontrare con un’auto che procedeva nel senso di marcia opposto.

Oltre alle 13 vittime, il bilancio dell’incidente è di 34 feriti, di cui 23 si trovano ancora in ospedale. Tra le studentesse Erasmus che hanno perso la vita ci sono 7 ragazze italiane, mentre sono 5 i nostri connazionali feriti. Miracolosamente illesi, invece, coloro che viaggiavano sull’auto. Oltre alle giovani italiane sono morte anche due tedesche, una romena, un’uzbeka, una francese e un’austriaca.

 

L’autista del bus, 63 anni e una lunga esperienza alle spalle, non aveva mai avuto incidenti in precedenza. Ai soccorritori intervenuti sul luogo dell’incidente sembra che abbia subito detto di essersi addormentato. L’uomo è poi risultato negativo sia all’alcol test che al controllo sulle sostanze stupefacenti, fatto che avvalora l’ipotesi del colpo di sonno. Sul suo capo pende adesso un’indagine per imprudenza alla guida e omicidio colposo plurimo.

Informato dei fatti, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha twittato un messaggio di cordoglio: “Il cuore spezzato per le vittime italiane e per le altre giovani vite distrutte nell’incidente in Spagna”. Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è detto “profondamente addolorato per il gravissimo e assurdo incidente avvenuto in Spagna, che ha provocato la morte di tante giovani universitarie, soprattutto italiane”. Il capo dello Stato ha espresso anche vicinanza alle famiglie delle studentesse Erasmus rimaste uccise, manifestando loro “solidarietà in un momento di così grande sofferenza”. A Barcellona, dove tutte le giovani vittime studiavano, a seguito della tragedia sono stati proclamati due giorni di lutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *