sapienza mostra dinosauri in carne e ossa

I dominatori del mondo perduto tornano e prendono possesso di piazzale Aldo Moro, a Roma. No, non è fantascienza, si tratta della mostra “Dinosauri in carne e ossa” realizzata dall’Università “La Sapienza”, che fino al 31 maggio prossimo permetterà di vedere i giganti che dominarono il mondo dal Triassico superiore (circa 230 milioni di anni fa) fino alla fine del Cretaceo (circa 65 milioni di anni fa).

A rendere particolarmente interessante la mostra “Dinosauri in carne e ossa” è il fatto che ad essere esposte siano delle riproduzioni iper-realiste degli animali preistorici, realizzate con sofisticate tecnologie di ricostruzione scientifica e con l’ausilio anche dell’arte. Il progetto della mostra, spiega con orgoglio Alessandro Carpana, presidente dell’Associazione dei paleontologi italiani (Appi), è “assolutamente italiano e in costante evoluzione”.

A curare l’evento, che permetterà al grande pubblico di scoprire il dipartimento di Scienze della Terra e uno spazio verde nel quale si svolgono gli esperimenti sulle piante del dipartimento di Biologia ambientale, sono i paleontologi Simone Maganuco e Stefania Nonosotti. La mostra “Dinosauri in carne e ossa” è pensata per “aprire sempre più La Sapienza alla città e per diffondere la cultura scientifica soprattutto tra i più giovani”, secondo quanto dichiarato dal pro-rettore e direttore del dipartimento di Scienze della terra Gabriele Scarascia Mugnozza.

Lo spazio espositivo della mostra “Dinosauri in carne e ossa” sarà popolato di creature delle dimensioni più varie, dal Longisquama insignis – di appena 15 centimetri di lunghezza – ai giganteschi Allosauro, Spinosauro, Diplodoco e Tirannosauro. Ciascun esemplare è riprodotto fin nei più minuti dettagli. Oltre a questa indubbia attrattiva, tra i punti di forza della mostra sui dinosauri c’è l’insieme di attività parallele che permetteranno di vivere l’evento a 360 gradi. Oltre alle visite guidate curate dai paleontologi, infatti, sono previsti laboratori creativi, conferenze e iniziative speciali a corredo dell’esposizione pensate per coinvolgere il pubblico delle diverse fasce d’età. La mostra “Dinosauri in carne e ossa” sarà visitabile il venerdì dalle 14.30 alle 17.30; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 17.30e nei giorni feriali su prenotazione per gruppi e scuole.