Home News Curiosità I parenti dei politici? Guadagano di più. 500 euro all’anno extra il...

I parenti dei politici? Guadagano di più. 500 euro all’anno extra il beneficio medio

0

Sui privilegi della cosiddetta “casta” si è molto discusso e si continua tutt’ora a farlo, ma una ricerca rivela che certi vantaggi si estenderebbero anche ai parenti dei politici. Già, perché secondo i dati raccolti su un campione di 550mila rappresentanti eletti dai cittadini e 800mila lavoratori dipendenti del settore privato, i familiari dei politici guadagnano di più. In media l’aumento della retribuzione è pari circa al 3 per cento annuo.

In cifre, mediamente i parenti dei politici si vedono entrare nelle tasche 500 euro all’anno in più rispetto a ciò che guadagnavano prima dell’elezione del proprio congiunto e rispetto al reddito medio di altri soggetti – senza parenti nelle “alte sfere” – con caratteristiche professionali simili alle loro.

A quantificare questo fenomeno sono stati gli economisti Marco Manacorda, che insegna Economia alla Queen Mary University di Londra ed è ricercatore associato presso il Cep della London School of Economics, e Stefano Gagliarducci, professore dell’Università di Tor Vergata. Il loro lavoro sui parenti dei politici e i benefici economici che questa condizione apporta è, in realtà, al momento ancora in corso (dovrebbe concludersi tra circa un mese, quando sarà pubblicato il report con i dati completi), ma è stato anticipato al Festival dell’Economia di Trento.

Nell’ambito dell’incontro dal titolo “Affari di famiglia: nepotismo politico e carriere nelle imprese italiane”, è stato spiegato che i parenti dei politici più fortunati dal punto di vista economico sono quelli che risiedono in regioni del Nord e in città nelle quali vi è una sede di tribunale. L’ipotesi dei ricercatori è che il surplus di guadagno derivi dal fatto che il nepotismo funga da “sostituto della pura corruzione”. Grazie a questo meccanismo, nei primi tre anni dall’ingresso in politica del proprio familiare, i congiunti vedono aumentare gradualmente il proprio reddito. Passati i tre anni, tuttavia, l’ascesa sembra fermarsi e, quando il parente abbandona la politica, tutto ritorna alla situazione di partenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui