Home News Esperienza all'estero Una laurea in Medicina di qualità e senza il pericolo che non...

Una laurea in Medicina di qualità e senza il pericolo che non sia riconosciuta? Scegli Medicor Tutor

Post sponsorizzato

Ogni anno in Italia decine di migliaia di ragazzi non riescono a passare i test di Medicina e Odontoiatria. L’alternativa per non perdere un anno è andare a studiare all’estero, ma spesso questa strada è vista come un ripiego di basso profilo, a causa della reputazione di alcuni atenei. Se si sceglie con cura l’università alla quale iscriversi, tuttavia, questa può essere una soluzione di qualità e spesso una prima scelta rispetto all’Italia stessa.

Ci sono, infatti, alternative diverse e meno conosciute rispetto a quelle che vanno per la maggiore, spesso di basso livello e scelte perché prive di un test d’ingresso – quindi con nessuna selezione e i cui titoli con frequenza non sono riconosciuti quando si rientra in Italia – presenti in paesi dell’Est come Bulgaria e Romania.

Forse non molti sanno, ad esempio, che in Repubblica Ceca e Slovacchia ci sono università di ottimo livello (spesso con un ranking superiore a quasi tutti gli atenei italiani), che si caratterizzano per metodi di insegnamento moderni e completi e dispongono di strutture all’avanguardia. Inoltre, essi offrono corsi interamente in lingua inglese per gli studenti internazionali (accettando max 90 studenti internazionali ogni anno) con una durata di 6 anni e con un test d’ingresso selettivo.

Al fine di essere ammessi a queste università, i candidati sono tenuti a sostenere un test d’ammissione scritto e a volte anche un colloquio orale. L’esame consiste in una prova in lingua inglese a risposta multipla su argomenti di biologia e chimica. Il test è sicuramente più semplice di quello italiano ma è comunque necessaria un’adeguata preparazione per superarlo.

Queste università si sono adeguate alla “Convenzione di Bologna” e utilizzano gli standard europei SEIS che individuano protocolli d’istruzione uguali per tutti gli atenei dell’UE. Inoltre utilizzano il sistema di crediti europeo, lo European Credit Transfer System (ECTS) e hanno stipulato accordi nell’ambito del programma Erasmus con un gran numero di università europee ed italiane.

Medicor Tutor organizza questi test d’ingresso direttamente in Italia, a Milano, nei mesi da aprile a luglio. E, grazie a un accordo in esclusiva con questi atenei, è l’unica società autorizzata a farlo in Italia. Oltre al vantaggio di non doversi recare in Repubblica Ceca o Slovacchia, attraverso il suo corso di preparazione, Medicor Tutor permette ai propri studenti di acquisire in breve tempo la formazione necessaria per superare il test e fornisce anche molte altre attività di tutoraggio e assistenza con una presenza costante sul luogo.

Clicca qui per tutte le informazioni sull’iscrizione.

La Repubblica Ceca e Slovacchia sono Stati membri dell’Unione Europea e, in particolare, la Repubblica Ceca confina con Austria e Germania. Si tratta, dunque, di stati dell’Europa centrale, in cui tenore di vita, mentalità, abitudini e cibo sono affini a quelli tedeschi e austriaci.

Sul piano dei costi, questi atenei sono molto competitivi e, in generale, il costo della vita in Repubblica Ceca e Slovacchia è davvero molto contenuto, specie se lo si paragona a quello delle altre altre capitali europee e dell’Italia.

Tra le università più adatte per studiare Medicina o Odontoiatria, alle quali sono iscritti già diversi giovani italiani, ci sono la Charles University di Praga (Repubblica Ceca) – Facolta di Plzen e l’Università Pavol Jozef Safarik di Košice (Slovacchia).

Plzen dista poco meno di 90Km a Sud-Ovest di Praga ed è ottimamente collegata con treni e bus. La Charles University, fondata nel 1348, è tra le più antiche università del mondo e ad oggi offre 17 facoltà. All’ateneo sono iscritti oltre 53.000 studenti ed esso vanta un’offerta formativa di più di 300 programmi di studio accreditati, con oltre 642 corsi differenti.

La Facoltà di Medicina della Charles University è da sempre presente tra le 300 migliori al mondo nelle graduatorie internazionali ed è la 15esima in Europa. La facoltà gode di un’ottima reputazione internazionale, grazie a una rete di alumni che conta membri provenienti da tutto il mondo e promuove una formazione di altissima qualità in campo medico accompagnata da una ricerca accademica innovativa. La Charles University enfatizza lo sviluppo della cooperazione internazionale mediante collaborazioni con un network di 200 atenei partner di tutto il mondo.

Inoltre, nell’aprile del 1911 il famoso Albert Einstein fu nominato Professore ordinario di Fisica Teorica proprio presso la Charles University di Praga. A quell’epoca Einstein era già stato acclamato per i suoi primi studi sulla famosa Teoria della Relatività e anche per una serie di importanti studi sulla termodinamica e la fisica molecolare, con particolare interesse per la teoria quantistica e la fisica statistica.

Košice, invece, è la seconda città più grande della Slovacchia, con una popolazione di quasi 250.000 abitanti ed è sede della Corte costituzionale slovacca, di diverse università, dell’accademia aeronautica slovacca e dell’arcidiocesi di rito romano, oltre a essere stata Capitale europea della cultura nel 2013. La città può contare anche su un aeroporto internazionale, il secondo più importante del paese, che dista 6 km dal centro.

L’Universita Pavol Jozef Safarik di Košice fu fondata nel 1959 ed è organizzata in 5 facoltà, tra cui quelle di Medicina e Odontoiatria. L’ateneo è ad oggi il migliore della Slovacchia.