corsi-di-formazione-da-non-perdere-per-il-2023

Non solo la laurea: i corsi di formazione da seguire nel 2023

da | Ago 2022 | Non solo laurea | 0 commenti

Chi ha detto che per lavorare serve per forza la laurea? Avete mai pensato di frequentare dei corsi di formazione che possano abilitare a determinate professioni? Eppure questi ultimi sono ormai diventatati molto numerosi e sicuramente utili per accedere più facilmente al mondo del lavoro. Ma quali sono i corsi di formazione da seguire assolutamente?

Scopriamolo insieme!

Cosa sono i corsi di formazione

I corsi di formazione sono composti da una serie di lezioni che permettono di acquisire una serie di nozioni e competenze da poter utilizzare in ambito lavorativo. Essi sono spesso di breve durata e, alla fine, rilasciano sempre un attestato che assicura la partecipazione.

Questi corsi servono sia per ricevere un’abilitazione per ricoprire alcuni ruoli lavorativi sia per rimanere costantemente aggiornati sul proprio settore di riferimento. Essi, infatti, sono ormai molto apprezzati dai diplomati che desiderano entrare immediatamente nel mondo del lavoro.

Ma non solo: i corsi di formazione sono sempre più presi in considerazione anche dagli universitari e dai lavoratori. Il motivo sta principalmente nel fatto che questo tipo di corsi possono ingigantire di gran lunga il proprio curriculum e, inoltre, possono essere seguiti anche online.

Conviene fare dei corsi di formazione?

Si sa, i corsi di formazione non sono particolarmente conosciuti per la loro convenienza in termini economici. Infatti, questi ultimi spesso risultano essere molto costosi. Tuttavia, c’è da riconoscere che frequentare un corso di formazione è molto conveniente. Esso rappresenta un vero investimento per il proprio futuro.

Ma perché seguire dei corsi di formazione?

I motivi, in realtà, sono molteplici. Possiamo cominciare con il fatto che grazie a questi corsi si possono acquisire nozioni e competenze che potrebbero sia affinare le conoscenze già assimilate sia far scoprire mondi e professioni del tutto nuovi e molto convenienti da intraprendere.

Essi, inoltre, sono molto utili per rimanere sempre aggiornati sul proprio settore. Soprattutto in questo periodo storico, infatti, il mondo del lavoro si evolve molto facilmente e velocemente e stare al suo passo potrebbe essere un ottimo modo per essere più competitivi sul mercato. Questo potrebbe essere utile a voi stessi come professionisti, ma potrebbe risultare anche un ottimo biglietto da visita per la vostra carriera sia presente che futura.

Quali sono i corsi più validi?

Sicuramente, i corsi di formazione sono utili in qualsiasi ambito lavorativo. Tuttavia, ci sono dei settori che negli ultimi anni stanno decollando e che sicuramente hanno bisogno di personale qualificato per continuare la propria rotta.

In questo caso si parla sicuramente del settore digitale che si sta sempre più evolvendo.

A questo proposito si può dire che alcuni corsi di formazione che conviene seguire sono quelli di

  • programmazione Python e machine learning: abilita alla professione di programmatore addetto alla costruzione del back-end di siti web e particolari software;
  • Seo: per diventare un esperto di ottimizzazione sui motori di ricerca;
  • web development: abilita alla professione di sviluppatore web, ossia colui che si occupa di sviluppare siti attraverso dei linguaggi di programmazione e di curare il loro design;
  • digital marketing: che forniscono competenze per far crescere il vari business attraverso delle attività fatte sul web. Essi comprendono di solito insegnamenti per quanto riguarda il social media marketing, la SEO, l’email marketing, l’analisi dei dati, il copywriting e la gestione e strategia dedicata agli ecommerce;
  • javascript: abilita alla professione di programmatore di siti web, videogiochi e applicazioni mobili;
  • graphic design: per formare alla professione da grafico;
  • data analyst: figura che analizza e interpreta i dati reperibili sul web per acquisire informazioni utili per sviluppare strategie di business competitive;
  • cyber security: per formare professionisti in grado di proteggere i sistemi, le reti e i programmi dagli attacchi digitali.

Questi sono solo alcuni dei tanti corsi di formazione attualmente molto richiesti dal mondo del lavoro.

Altre idee potrebbero essere quelle legate al mondo della Blockchain. In questo ambito, ad esempio, si ricercano figure sia tecnologicamente competenti per curare l’aspetto tecnico-informatico, sia professionisti in ambito più legale e consulenziale.

Altri corsi per trovare lavoro senza laurea

Se il digitale non è il vostro mondo, non disperate. I corsi di formazione, infatti, possono essere fatti anche in altri ambiti.

Un esempio, potrebbe essere quello del corso da OSS (Operatore Socio Sanitario). L’OSS si occupa di assistenza alle persone in condizioni di disagio e collabora anche con altri operatori sanitari.

Un’altra opzione è il corso da ASO, ossia Assistente dello Studio Odontoiatrico. Esso predispone gli strumenti utili all’odontoiatra durante le sue attività cliniche e lo assiste per quanto riguarda tutte le attività di gestione e funzionamento dello studio.

Infine, un’altra strada da intraprendere potrebbe essere quella dell’addetto contabile. Anche questa, infatti, è una professione che può essere esercitata anche solo con un attestato rilasciato da un corso di formazione e senza laurea. Tuttavia, in questo caso spesso è richiesta almeno la preparazione acquisita dopo il diploma di ragioneria o di un istituto tecnico di gestione aziendale. In più, alcune aziende, per questa ruolo, potrebbero preferire candidati in possesso di una laurea triennale o magistrale.

Altri corsi sempre apprezzati, in qualsiasi lavoro e in qualsiasi ambito, sono sicuramente quelli che riguardano le lingue (soprattutto l’inglese) e i corsi di informatica. Per quanto riguarda questi ultimi, è risaputo che i corsi che si incentrano sull’utilizzo di Excel hanno particolare rilievo.

Dove inserire i corsi di formazione svolti nel curriculum

Abbiamo detto che la partecipazione a corsi di formazione potrebbe essere un punto a favore per il proprio curriculum.

Ma dove inserire l’attività di formazione sul proprio CV?

Ci sono principalmente due opzioni. La prima consiste nell’inserimento dell’esperienza nella sezione di informazioni relative all’istruzione. Altrimenti, soprattutto se ne sono stati seguiti diversi, si può creare una sezione distaccata in cui inserire tutti i corsi di formazioni svolti.

Se vuoi maggiori informazioni su come creare un curriculum efficace puoi consultare questo articolo.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments