Home News Classifica università La Sapienza nella top 200 mondiale della classifica US News/Thomson Reuters 2014

La Sapienza nella top 200 mondiale della classifica US News/Thomson Reuters 2014

0

Le graduatorie internazionali degli atenei si susseguono a ritmo serrato. L’ultima in ordine di tempo è la classifica US News/Thomson Reuters 2014, che ha analizzato istituzioni di 50 paesi sulla base di 10 indicatori, stabilendo che la migliore è l’americana Harvard (100 punti). Al primo posto tra le università italiane si è piazzata l’Università La Sapienza di Roma, che ha conquistato la 139esima posizione. Sul podio insieme ad Harvard anche altre due università americane, il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston (88,9), secondo, e l’University of California-Berkeley (88), terza.

La classifica US News/Thomson Reuters 2014 è stilata principalmente sulla base del rilievo delle pubblicazioni accademiche e della reputazione a livello locale e internazionale di cui gode ciascun ateneo.

Se il podio della classifica US News/Thomson Reuters 2014 è tutto appannaggio di università a stelle e strisce, anche al quarto posto si piazza un altro ateneo USA, Stanford (85,1). Il quinto e il sesto posto spettano ad altre due università abituate a occupare i vertici delle graduatorie internazionali, Oxford (83,6 punti) e Cambridge (83,3). Tutta la top ten è monopolizzata da atenei anglosassoni, visto che le rimanenti posizioni sono occupate, nell’ordine, dal California Institute of Technology, dall’University of California-Los Angeles (UCLA), dall’Università di Chicago e dalla Columbia.

A parte la Sapienza, cui sono stati attribuiti 52 punti, nella classifica US News/Thomson Reuters 2014 sono presenti anche l’Università di Bologna, piazzatasi al 145esimo posto, quella di Padova, che la segue a ruota (146esima) e un po’ più staccata – al 155esimo posto – la Statale di Milano. Tra le migliori 500 università al mondo c’è spazio inoltre, nell’ordine, per Torino, Pisa, Napoli “Federico II”, Firenze Trieste e Tor Vergata, con punteggi compresi tra i 45,9 e i 40,7 punti.

Soddisfatto per il piazzamento ottenuto nella classifica US News/Thomson Reuters 2014 il rettore uscente della Sapienza, Luigi Frati: “La nuova classifica, che dà enfasi alla produzione scientifica, premia la Sapienza, confermando che il nostro ateneo rappresenta un’eccellenza nel panorama mondiale, nonostante i tagli di questi anni abbiano messo in grande difficoltà il sistema universitario italiano”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui