Home News Orientamento università Accademia Italiana, la chiave del vostro futuro nelle professioni creative

Accademia Italiana, la chiave del vostro futuro nelle professioni creative

Post sponsorizzato

Assecondare una vocazione con una scuola che ti metta sulla strada giusta evitando dispersioni di energie, è fondamentale per ogni giovane. Una risposta eccellente per chi ambisce alla carriera di stilista, designer o fotografo da oltre trent’anni è garantita dall’Accademia Italiana, una scuola riconosciuta dal Miur che rilascia una doppia laurea, italiana e inglese.

Per ogni informazione il 13 e il 16 luglio sono in programma due giornate di orientamento nelle rispettive sedi di Roma(ore15) e Firenze(9,30 e 14).

I consueti open day permettono agli studenti interessati di entrare in contatto con la realtà di Accademia Italiana e con la sua offerta formativa comprensiva dei programmi di accademici di 1° livello (accreditati dal ministero dell’istruzione, università e Ricerca), come dei programmi di laurea internazionale (accreditati da Nottingham Trent University -U.K.), programmi integrati con rilascio di doppia laurea (diploma accademico di 1° livello e Bachelor of Art) al termine del triennio e corsi di specializzazioni, annuali, master e programmi brevi estivi.

Durante le giornate di orientamento gli studenti possono seguire le presentazioni dei vari programmi, visitare l’istituto, i laboratori e incontrare i docenti. Uno staff di grande qualità professionale che per tutto il periodo di studio affianca gli allievi stabilendo un’intesa funzionale alla preparazione finale del futuro creativo.

Fiore all’occhiello della scuola è l’altissimo livello di outplacement, circa il 90%. Secondo un’indagine svolta dalla scuola, i laureati trovano velocemente una propria collocazione lavorativa, spesso anche presso grandi aziende oppure affiancando i grandi brand.

L’Accademia Italiana non a caso è aperta al mondo esterno, cercando ogni giorno un dialogo con le aziende produttrici, captando i loro bisogni, indagando il trend dei consumatori. Negli ultimi anni gli allievi e i docenti dell’Accademia Italiana hanno moltiplicato i progetti realizzati gomito a gomito con istituzioni (Pitti Immagine, made in carcere, Danza in Fiera) e aziende operanti in settori diversi. Un affiancamento che si è poi tradotto in workshop, stage aziendali e concorsi internazionali.

Un trampolino di lancio fondamentale sono gli eventi di fine anno dove gli studenti possono mettere in mostra creatività e tecnica. Il prossimo appuntamento è dietro l’angolo, il 10 luglio a Roma, in una passerella internazionale quale è AltaRomaAltamoda, quest’anno a Palazzo delle Esposizioni. Per la prima volta sulla scena dell’alta moda proporranno collezioni realizzate con tessuti tecnici, solitamente utilizzati per le uniformi da lavoro. Hanno invece un risvolto etico, gli abiti impreziositi dalle passamanerie lavorate a mano dalle donne arabe, nell’ambito di un progetto dello Sharja Business Woman Council, rappresentato dalla principessa HE Ameera Bin Karam che alla sfilata di Firenze ha acquistato un’intera collezione proponendo alla giovane studentessa undéfilé nel suo Emirato.

All’evento romano, seguito da un pubblico internazionale, partecipano rappresentanti dell’industria e professionisti “a caccia” di nuovi talenti. Migliaia di ex allievi oggi ricoprono ruoli di spicco all’interno delle aziende conseguendo grandi successi in campo professionale e artistico in tutto il mondo. Nelle due sedi a Firenze e a Roma, gli studenti maneggiano materie come la storia, l’arte, la filosofia e l’estetica contemporanea, perché è importante cogliere l’evoluzione del pensiero, captare i mutamenti della società per meglio individuare i desideri e le tendenze. Creatività insomma deve far rima con concretezza così come i sogni devono trovare un punto d’incontro con le realtà produttive.