Home News Cronaca Ecco il 2015 del MIUR. Tutti i provvedimenti del ministero in 20...

Ecco il 2015 del MIUR. Tutti i provvedimenti del ministero in 20 tweet

0

Come chiudere il 2015? Per ricordare e riassumere quanto di buono fatto nell’anno che sta per terminare, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) hanno deciso di pubblicare sul proprio sito una rassegna dei 20 tweet più significativi pubblicati nel corso degli ultimi 12 mesi, ciascuno dei quali è corredato da link che consentono di approfondire i vari provvedimenti.

Il 2015 del MIUR è stato un anno caratterizzato da diverse iniziative che hanno, in molti casi, suscitato anche aspre polemiche. Come non ricordare, per esempio, il tanto discusso decreto denominato ‘La Buona Scuola’? Ecco come il ministero ne ha annunciato l’approvazione su Twitter: “Buona Scuola è legge: 3 mld per istruzione, +55 mila docenti per potenziare l’offerta”. Ma l’anno al quale stiamo per dare l’addio è stato anche quello del bonus concesso ai docenti, a proposito del quale a suo tempo il MIUR twittò: “Arriva bonus docenti: 500 euro a insegnante per spese di aggiornamento”.

Il ministero ha scelto di ricordare anche il piano di assunzioni: “Scuola: quasi 90.000 assunzioni nel 2015, nel 2016 concorso da 63.712 posti”. Il concorso, per la verità, avrebbe dovuto essere bandito a inizio dicembre 2015, ma per il momento non è pervenuta nessuna nuova in proposito. Un altro orgoglio del MIUR è il piano digitale, a proposito del quale su Twitter il ministero ha specificato anche l’ammontare delle risorse disponibili: “Piano digitale (1 mld): diritto a Internet, didattica innovativa, 8.000 animatori”. Indicando le cifre sul tappeto è stato annunciata anche l’alternanza scuola lavoro: “Alternanza scuola lavoro diventa obbligatoria, 100 mln l’anno per finanziarla”.

Tra i tweet scelti dal MIUR per condensare il 2015 c’è anche quello che annunciava “Raddoppiato Fondo funzionamento scuole, risorse certe già a settembre” o quello che segnalava “Pubblicati primi Rapporti autovalutazione scuole con obiettivi miglioramento” e l’altro che gioiva delle risorse destinate dal governo all’edilizia scolastica, con “1.500 cantieri chiusi, oltre 1.500 in corso, ok a 7.000 ispezioni solai”.

Il ministero ha posto l’accento anche sul lancio del “bando da 45 mln per laboratori territoriali per innovazione e lavoro”, sul fatto che oltre 5 milioni di studenti siano stati “coinvolti in attività legate a ExpoMilano2015” e sull’avvio del “Piano ispezioni nelle scuole paritarie per contrastare i diplomifici”. Tra le note di soddisfazione del MIUR ci sono anche l’assegnazione del 30 per cento dei fondi su base premiale agli Istituti tecnici superiori, lo “sblocco totale del turn over per i ricercatori (tipo A) nelle Università” e l’innalzamento a 6mila borse di specializzazione mediche finanziate dallo Stato, che grazie alla Legge di Stabilità è divenuto strutturale e varrà anche per i prossimi anni.

Il MIUR ha ricordato anche di aver varato un “piano per 1.000 ricercatori” e di aver dato l’OK a 500 cattedre universitarie d’eccellenza, di aver concesso risorse per l’internazionalizzazione all’Alta formazione artistica, musicale e coreutica, di aver investito 55 milioni in più per le borse di studio nel 2016 e di aver stanziato 92 milioni per la ricerca di base. Inoltre, il ministero ha evidenziato la riattivazione dei “tirocini Miur-Maeci-Crui presso le Rappresentanze diplomatiche” e la “Collaborazione con MiBACT su formazione, ricerca e riconoscimento titoli“.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui