lady gaga ad Harvard

Anche le star hanno un cuore. A dimostrarlo è la regina del pop Lady Gaga che, qualche giorno fa, ha presentato alla prestigiosa Università di Harvard il suo nuovo progetto: una fondazione, Born this Way il nome, dedicata ai giovani e orientata a combattere qualsiasi forma di cattiveria a loro rivolta.

Accompagnata da Oprah Winfrey e dalla leader spirituale Deepak Chopra, la cantante ha parlato davanti a più di mille studenti, provenienti da diversi Stati e facoltà, esortandoli a “sfidare cattiveria e crudeltà” (sotto il video). “Se avete un potenziale rivoluzionario – ha detto la pop star – dovete usarlo per rendere il mondo un posto migliore”.

Non solo zeppe, vestitini-mini ultra sagomati e cappelli stravaganti per la 25enne idolo dei giovanissimi. A supportarla in questa nuova avventura, la madre, Cynthia Germanotta, che pare sia stata musa ispiratrice della fondazione di cui, tra l’altro, sarà anche presidente. Causa scatenante dell’idea, un episodio di bullismo che toccò in prima persona Lady Gaga ai tempi della scuola. Born this way è il nome di un suo singolo di successo, che incita all’autostima e che, per questo, è diventato una sorta di inno dei gay.

La cantante, che ha già dato alla fondazione un contributo personale di oltre un milione di dollari, ha spiegato ad Harvard come, dopo l’uscita del singolo, avesse ricevuto numerose lettere che esortavano alla tolleranza e accettazione reciproca. La stessa Winfrey ha dichiarato di aver appoggiato il progetto proprio perché in linea con i suoi valori personali: gentilezza, compassione, responsabilizzazione.

Pochi i dettagli offerti su come la fondazione agirà nel concreto. Unica indiscrezione, la collaborazione con un’agenzia di comunicazione che renda possibile la creazione di un “ambiente” social media in grado di favorire le attività di “Born this way”. Eppure, questa non è stata la prima occasione in cui il mondo accademico si è avvicinato a quello della pop star americana, seppur in maniera completamente diversa.

A rinfrescarci la memoria ci pensa un video, diventato virale un anno fa, di un gruppo di ricercatori, biologi esperti, del College of Medicine di Huston che, in versione “scienziato pazzo” diedero sfogo alle quotidiane frustrazioni accademiche attuando una vera e propria parodia del video della canzone di Lady Gaga “Bad Romance”.