laurea a 89 anni

A 89 anni ha conseguito la laurea in Scienze filosofiche presso l’Università di Verona, diventando per la terza volta dottoressa. Esemplare protagonista di questa vicenda è Meyra Moise, una donna molto distinta ed elegante, che dopo la pensione non ha voluto abbandonare la sua più grande passione: l’umanistica. Alle spalle una carriera da insegnante e da preside, più altre due lauree.

La prima è quella in Lettere classiche, presa una sessantina di anni fa presso l’ateneo padovano. Poi, nel 2006, l’anziana donna ha deciso di riprendere gli studi e di iscriversi all’Università di Verona, per seguire la triennale in Filosofia. Adesso la magistrale, conseguita a 89 anni con un bel 110 e lode: “Un’esperienza che consiglio a tutti”, dichiara soddisfatta.

Meyra Moise ha presentato una tesi di laurea dal titolo “Francesco Patrizi, l’enciclopedia del sapere”, un filosofo platonico del XVI secolo con cui condivide la stessa origine e sorte. Entrambi, infatti, sono nati nell’isola di Cherso, oggi croata ma quando la donna è nata, 89 anni fa, italiana: “La sua casa e la mia – racconta – erano solo a 20 metri di distanza”. Proprio come il filosofo, da giovane ha poi dovuto lasciare la sua terra.

La donna è arrivata in Italia come profuga, cacciata via dai seguaci di Tito. Dopo essere stata in diverse città, ha messo radici a Verona dove si è costruita una famiglia. Meyra ha insegnato italiano, greco e latino nei licei, ma per tanti anni ha prestato servizio anche in una scuola media. Oggi si dedica ancora ai ragazzi, impartendo loro lezioni gratuite. Iscriversi all’Università di Verona, inoltre, l’ha aiutata “a tenere la mente in esercizio“.

Dopo questa terza laurea, l’ottantanovenne ha già in mente altri progetti per il futuro: “Magari mi metterò a studiare l’inglese”, dichiara sorridendo. Un grande elogio è stato espresso dal suo relatore di tesi, Riccardo Pozzo, che descrive la donna “tri-laureata” come un esempio vivente di formazione continua.