iPad wi-fi difettoso campus princeton

iPad wi-fi difettoso campus princeton

L’accoglienza nelle università americane era stata delle migliori. I toni entusiasti innescati a catena dall’iPad, il nuovo dispositivo Apple, adottato da alcuni college per attirare nuove matricole, stanno subendo tuttavia una lieve inversione di marcia.

Sul banco degli imputati ci sono alcune funzionalità tecniche della tavoletta che avrebbe causato disservizi nella rete senza fili a disposizione degli studenti.

La prima a rilevare dei problemi “tecnici” è stata, nei giorni scorsi, l’Università di Princeton accorgendosi di alcuni problemi con il Wi-Fi di 25 dei 41 iPad registrati sulla rete del campus, provocando una serie di inconvenienti che hanno reso problematico il normale funzionamento dei router e l’accesso al servizio della rete senza fili per gli altri utenti.

Per questa ragione i gestori della rete della prestigiosa univerisità hanno temporaneamente bloccato l’accesso alla connessione senza fili per alcuni utenti di iPad. Una misura estrema che, come dichiarato dai portavoce di Princeton, non potrà che essere risolta in via definitiva solo con l’aiuto di Apple.
A formare la fila è arrivata anche la George Washington che ha sperimentato instabilità nella propria rete wireless dopo l’introduzione dell’iPad fra gli studenti, seguita dalla Cornell University che ha dichiarato le proprie preoccupazioni circa l’eccessivo carico che viene generato dal dispositivo e la presunta insufficienza di banda a disposizione nel College.

Nel frattempo Apple ha dichiarato di non essere a conoscenza delle problematiche descritte dai diversi campus sul wi-fi “difettoso”, tuttavia non potrà tirarsi indietro nel collaborare con i reparti tecnici delle università, che minacciano di interdire gli iPad dalle proprie reti wireless se gli inconvenienti non verranno risolti.