università di udine monitoragio siti web istituzionali 2009

università di udine monitoragio siti web istituzionali 2009

Di innovazione nella Pubblica Amministrazione si fa un gran parlare, soprattutto quando per innovazione si intende tecnologia e informatizzazione. In Friuli e in Veneto, a valutare la PA in tema di 2.0 ci ha pensato l’Università di Udine, che per il secondo anno consecutivo ha costituito un gruppo di lavoro per il monitoraggio dei siti istituzionali degli enti locali.

Otto studenti di comunicazione, un professore e una cultrice della materia hanno stilato così una vera e propria classifica dei siti internet istituzionali migliori del Veneto e del Friuli.

I criteri al centro del monitoraggio sono stati ovviamente quelli di accessibilità, trasparenza e usabilità. Ma ad essere premiata è stata anche l’attenzione ai nuovi strumenti di comunicazione pubblica come l’utilizzo di YouTube e Facebook, la grafica e la qualità dei contenuti.

In cima alla lista c’è il sito del Comune di Udine, seguito subito dopo da quelli della Regione Veneto e della Regione Friuli Venezia Giulia, e dal sito della Provincia di Gorizia. Questi, spiegano i risultati del monitoraggio, si contraddistinguono per degli standard elevati. Sul sito del Comune di Udine, per esempio, è possibile guardare la diretta dei consigli comunali in streaming. Il sito della Provincia di Gorizia, utilizza come canali di informazione ai cittadini anche YouTube e Facebook.

Giudizio buono per i siti web di Comune di Pordenone, Provincia di Udine, Provincia di Pordenone e Comune di Gorizia. Mentre agli ultimi posti si classifica Trieste con il sito del Comune e quello della Provincia che non guadagnano la piena sufficienza da parte della ricerca.

I risultati del monitoraggio dei siti web istituzionali di Veneto e Fiuli sono consultabili online.