ddl riforma università

università trieste dibattito riforma università

Da tempo si parla di coinvolgere tutta la comunità accademica nel dibattito sulla riforma del sistema universitario in Italia, e in particolare sul ddl Gelmini, in corso di esame al Senato da dicembre scorso.

Una proposta concreta in questo senso arriva dall’Università di Trieste, che martedì scorso ha ufficialmente aperto il dibattito sulla riforma con un’assemblea generale fortemente voluta dal rettore, Francesco Peroni, e a cui hanno preso parte docenti, ricercatori e studenti.

Tuttavia, fa sapere l’ateneo, il dibattito non si conclude con l’assemblea di martedì. Anzi, continua sul web.

L’Università di Trieste ha infatti deciso di dedicare una pagina del proprio sito istituzionale al dibattito sulla riforma del sistema universitario. “Per favorire la più ampia e partecipata consapevolezza delle iniziative di riforma questo spazio web conterrà le proposte e i commenti provenienti dall’intera comunità accademica” si legge sulla pagina appena pubblicata.

In questo modo, docenti, studenti e ricercatori potranno dire la loro sulla riforma del sistema universitario, inviando il proprio intervento alla mail messa a disposizione dall’ateneo. L’intervento verrà poi pubblicato insieme agli altri articolando il dibattito critico e le proposte per una riforma che sia condivisa da più parti.

video