a tor vergata corso in arti circensi

Per imparare le arti circensi e diventare acrobati o clown adesso ci si iscrive all’università. Precisamente a quella di Roma “Tor Vergata”, che, attraverso il corso di laurea in Scienze motorie della Facoltà di Medicina e Chirurgia e in collaborazione con l’Associazione Giocolieri e Dintorni, organizza un corso per lo studio delle attività motorie applicate a questo specifico settore, giunto ormai alla terza edizione.

Tale percorso di studi – rivolto principalmente ad artisti del circo e operatori nel settore sociale, oltre che a insegnati e studenti di scienze motorie – è il primo in Italia nel suo genere. Il corso organizzato dall’Università di Tor Vergata ha lo scopo di trasmettere ai partecipanti le più aggiornate conoscenze neuroscientifiche, psico-pedagogiche, sociologiche e tecniche, per consentire l’applicazione delle arti circensi in ambito educativo, sociale e terapeutico. Inoltre, il corso mira a garantire la trasmissione di un’arte antichissima e nobile, che in passato è stata tramandata per lo più in ambito familiare.

Le iscrizioni al corso di arti circensi dell’Università Tor Vergata sono aperte fino al 30 Settembre prossimo. Le attività didattiche si articolano in 240 ore di lezione e 50 ore di tirocinio. Tra le materie di studio, Pedagogia per il Terzo Millenio (PTM), Gelotologia e Clownerie per strutture sanitarie e sociali, Educazione comico sociale e Acrobatica per l’Età Evolutiva. Inoltre, sono previsti l’elaborazione di una tesi scritta ed esami finali su Competenze generali, Competenze pedagogiche, Competenze tecniche e Competenze sociologiche.

In particolare, per questa terza edizione del corso di arti circensi di Tor Vergata, la Fondazione Patrizio Paoletti sarà responsabile degli insegnamenti di area pedagogica e sociale, offrendo agli studenti le basi teoriche e le competenze relazionali necessarie per progettare attività e piani formativi in ambito sociale, con particolare attenzione alle situazioni di disagio giovanile. Quello che verrà impartito sarà un metodo assai innovativo e singolare per tentare la risoluzione di questo tipo di problemi.