universita la sapienza

A partire dal prossimo anno accademico, l’Università La Sapienza di Roma introdurrà test di ingresso per l’iscrizione a tutte le Facoltà dell’ateneo, anche per quelle ad accesso libero.

Alle matricole che non supereranno il test di ingresso saranno attribuiti debiti formativi da saldare nel corso del primo anno accademico.

La novità per il momento riguarda l’Università La Sapienza, ma considerando che la manovra è legittimata dal Decreto 270/04 che dispone per le università l’autonomia e il “dovere di stimare il grado di preparazione iniziale degli alunni che si accingono a intraprendere una determinata carriera universitaria”, queste misure potrebbero essere ipoteticamente adottate anche da altri atenei italiani.

La natura dei provvedimenti adottati per gli studenti che entro il primo anno di immatricolazione non avranno “saldato” i debiti formativi, verrà infatti stabilita da ciascun ateneo.