iPad

Addio al caro, vecchio “mattone”. Dopo l’Università di Padova e altri atenei, anche Pisa ha deciso di introdurre i suoi studenti nel mondo dell’editoria tecnologica, permettendogli di studiare comodamente sul loro iPhone, grazie ad una app. Edizioni Plus, casa editrice dell’ateneo pisano, ha infatti deciso di rendere disponibili i propri volumi di Casalini Libri in formato e-book.

Facilissima da usare, la nuova app permetterà di ritrovare i testi universitari sui propri iPhone e iPad. Niente più montagne di libri da portare in giro o da collezionare sulla scrivania, quindi: grazie ad un semplice tocco sullo schermo, i ragazzi avranno a disposizione l’intero catalogo della casa editrice da consultare e potranno effettuare ricerche per titolo, autore, anno di pubblicazione, editore e classificazione Dewey.

Per acquistare l’e-book basterà scaricare gratuitamente l’app su iTunes App Store, e, una volta inserita la password del proprio account Apple Store, procedere al download del file sul proprio dispositivo. I volumi scaricati saranno resi leggibili da un sofisticato “sfogliatore” integrato nella app: oltre a leggere, si potranno comodamente inserire segnalibri, svolgere ricerche all’interno del full text e copiare/incollare parti del testo.

Ai 60 titoli attualmente disponibili nella app se ne aggiungeranno presto altri: sarà infatti gradualmente disponibile l’intero catalogo, già presente sulla nuova piattaforma full text di Casalini Libri, Torrossa.it. Dopo il boom della musica scaricabile dal web, tocca adesso ai testi universitari. Un mercato, quello dei “libri virtuali”, che in Italia inizia a suscitare pian piano entusiasmo e curiosità.

Ma questa promossa dall’ateneo di Pisa non è l’unica iniziativa pensata dal mondo Apple per chi studia. Annunciata un po’ di tempo fa, per esempio, iTunes U è una App destinata a studenti e istituzioni accademiche, disponibile in più i 120 Paesi e destinata a diventare una vera e propria bacheca virtuale in cui postare appunti, test e informazioni utili per giovani e docenti.