universita on line

Con lo sviluppo delle nuove tecnologie il panorama della formazione universitaria si arricchisce di una nuova risorsa: l’università on line. Le università telematiche rientrano nella categoria delle università pubbliche non statali.

Al contrario delle università “private”, che sono promosse da soggetti di diritto privato, le università on line, pure essendo non-statali, conservano lo status di pubbliche, in quanto sono promosse da enti territoriali, fondazioni o consorzi.

E’ importante sottolineare che sono create tramite decreto ministeriale e sono soggette, per quanto riguarda il reclutamento dei docenti e l’erogazione dei titoli di studio, alla disciplina del diritto pubblico. I titoli accademici rilasciati dagli atenei on line, dunque, hanno identico valore di quelli rilasciati in maniera tradizionale.

 

In Italia esistono varie università telematiche (possiamo contarne circa una decina), organizzate pressappoco allo stesso modo.

Lo strumento principe delle università on line è, naturalmente, una piattaforma telematica efficiente che fornisce agli studenti i mezzi adeguati per preparare gli esami. Gli studenti dispongono per ciascuna lezione di documenti di testo, slides, commenti registrati dai docenti, materiali per l’autovalutazione, oltre alla possibilità di comunicare costantemente con i docenti o i tutor attraverso e-mail.

Gli unici momenti in cui lo studente deve recarsi fisicamente in sede sono quelli in cui deve sostenere gli esami, che consistono in prove scritte o orali alla presenza del docente titolare del corso.

L’offerta formativa degli atenei on line è consistente e comprende corsi di laurea di primo livello e laurea magistrale, ma anche corsi di formazione post-laurea e master di I e di II livello.

La tipologia di corsi di laurea previsti varia tra le varie università on line, ma vi è una discreta prevalenza di corsi di laurea di natura umanistica. La retta di iscrizione varia da università a università ma di solito si aggira intorno ai 2.000-3.000 euro all’anno.

Le università telematiche presentano senz’altro una serie di vantaggi che fanno si che siano molto richieste. Il vantaggio principale è senz’altro quello di poter studiare a distanza, da casa e negli orari che sono più comodi a ciascuno. Inoltre, è possibile iscriversi ai corsi in ogni periodo dell’anno. Questo è particolarmente indicato per gente che lavora e che, magari, necessita di conseguire un titolo di laurea per progredire nella carriera, ma non avrebbe tempo e modo di seguire i corsi.

Inoltre, la possibilità di sostenere anche singoli esami permette di integrare il proprio percorso di studi già conseguito per accedere a concorsi pubblici o scuole di specializzazione che richiedono un piano di studi specifico.

D’altro canto, un’università on line presenta lo svantaggio di non permettere il contatto fisico con i docenti e con gli altri studenti. L’università è anche luogo di incontro, di scambio culturale e di esperienze, in cui si instaurano significativi rapporti personali tra giovani studenti. La frequenza di lezioni frontali permette un’interazione diretta con il docente che può essere più efficace di uno scambio di mail.

Questo per dire che l’università on line non è in concorrenza con l’università tradizionale, ma è complementare ad essa, in quanto rappresenta un’opportunità che si aggiunge per soddisfare una fascia di utenti con particolari esigenze.