insubria bike sharing

insubria bike sharing

È stato presentato ieri all’Università dell’Insubria il nuovo progetto per il Bike Sharing declinato sulle esigenze degli studenti che devono spostarsi all’interno di città, non molto estese, come Varese e Como, ma che ha diverse sedi dislocate nel centro e nelle zone urbane più trafficate.

Ad inaugurarlo è stato il rettore di Ateneo Renzo Dionigi, un servizio che sarà disponibile a partire dall’inizio della prossima settimana ed è stato realizzato grazie ad una collaborazione con la Fondazione Cariplo per un bando finalizzato a promuovere una sostenibilità ambientale a livello locale.

“Crediamo in questa iniziativa – ha dichiarato il Rettore – soprattutto in questi contesti urbani di riferimento in cui è molto forte l’attività ciclistica, aderendo perfettamente agli usi e alle abitudini degli studenti”. Un servizio a disposizione per la “mobilità ecologica” di cui potranno beneficiare soprattutto gli studenti fuori sede, e ovviamente gli studenti Erasmus, che nella quasi totalità dei casi sono privi di mezzi propri nella città in cui si recano per motivi di studio.

Una nota importante è la gratuità del progetto, e la dislocazione dei punti-servizio presso le diverse sedi principali dell’ateneo, che sono a disposizione tutti i giorni contando per il momento su un centinaio di biciclette.