cibi sani

Una app per iOS, in modo da affrontare da tutti i punti vista il tema del cibo. Tutto ciò – unico caso nel panorama italiano – attraverso un quiz interattivo, che permette di testare le conoscenze su quest’argomento a 360 gradi. Si chiama Foodly e rientra nel progetto di ricerca FoodCAST, cui stanno lavorando da circa un anno ben quattro università italiane, tra cui la capofila SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati). L’applicazione, in realtà, è stata ideata e realizzata dal Medialab di questo istituto.

Al progetto – voluto e finanziato dalla Regione Lombardia, dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaf) e dall’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea) – partecipano, anche, l’Università degli Studi di Milano, l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna e l’Università degli Studi di Perugia. Con FoodCAST si cerca di affrontare l’argomento “cibo” mediante un approccio multidisciplinare e innovativo mai provato prima: nel videogioco Foodly, ad esempio, si spazia dall’economia alla società, dalla biologia all’agricoltura, facendo riferimenti pure alle neuroscienze e all’econofisica.

Obiettivo dell’app è far conoscere alla sua utenza sia il progetto di ricerca da cui è nata sia la complessità generale che sta dietro alle politiche agroalimentari. Tutto ciò in maniera divertente, scegliendo uno dei tre livelli di difficoltà disponibili, cioè facile, medio o difficile. Poi, di livello in livello, si raggiunge un punteggio di “coscienza alimentare”, scegliendo in una sorta di supermercato virtuale il prodotto più appropriato al quesito posto. L’app per iPad – totalmente gratuita – è scaricabile da iTunes Store o andando sul sito foodcast.sissa.it/foodly. La versione adatta per iPhone uscirà, invece, tra non molto tempo.

Il meccanismo sui cui si basa Foodly è, in sostanza, molto semplice: per testare la propria consapevolezza su tutto quello che riguarda il cibo, occorre rispondere a una serie di domande e poi mettere nel carrello i prodotti giusti, ordinandoli in maniera corretta oppure selezionando il valore giusto. Nel caso si risponda in maniera esatta, il punteggio sale. I risultati ottenuti possono essere perfino condivisi su Facebook, in maniera tale da sfidare altri giocatori e diventare così più esperti.