Polo delle Scienze Sociali (Novoli), università di Firenze

Fondata nel 1321, l’Università di Firenze è una delle più antiche e prestigiose università italiane. L’ateneo ospita numerose facoltà, di indirizzo scientifico e umanistico. Sedi distaccate sono presenti a Pistoia, Empoli, Prato, Sesto Fiorentino, San Casciano in Val di Pesa, Vinci, Calenzano, Figline Valdarno e San Giovanni Valdarno.

L’offerta post laurea dell’Università di Firenze copre tutte le possibilità previste dal sistema di studi: master, dottorato di ricerca, scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento e di aggiornamento professionale.

L’internazionalizzazione è uno dei cavalli di battaglia dell’ateneo: ai classici programmi di scambio interculturale con l’estero, come l’Erasmus e il Leonardo, l’Università di Firenze ha affiancato una serie di strumenti accademici pensati per promuovere la mobilità degli studenti verso l’estero, quali borse di studio specificamente dedicate, progetti di ricerca internazionali e programmi di scambio con USA e Corea.

Anche il job placement riflette il respiro internazionale dell’Università di Firenze offrendo – accanto ai tradizionali momenti di incontro laureati-aziende – la possibilità agli studenti di effettuare tirocini all’estero: di particolare interesse lo “Sciences and Arts Fellowships China”, un sistema di borse di studio concepito per trascorrere un periodo di formazione in Cina.

L’Università di Firenze ha sempre avuto un rapporto di profonda integrazione col territorio. Se fino a qualche anno fa tutte le facoltà erano concentrate nel centro storico, ora la distribuzione degli indirizzi è stata riorganizzata fra il capoluogo e le sedi distaccate, che ora accolgono il Polo Scientifico (Sesto Fiorentino), quello delle Scienze Sociali (Novoli) ed il complesso di Scienze Mediche e dipartimenti scientifici e ingegneristici (Careggi).

Questa dislocazione naturalmente interessa la vita dello studente, che comunque non avrà problemi a spostarsi per le aule e i laboratori, sia egli residente o pendolare. L’Università di Firenze, d’altronde, è piena di premure per i suoi iscritti, promuovendo convenzioni di ogni tipo, attività sportive e culturali, corsi di lingua e persino un servizio di noleggio gratuito di biciclette.

Le biblioteche fiorentine sono tante e importanti (hanno pure una loro pagina su Wikipedia), niente di meno di ciò che ci si aspetta dalla città che fu culla del Rinascimento. Una per tutte: la Biblioteca Centrale Nazionale, la più grande d’Italia. Citarle tutte sarebbe davvero troppo: comunali, archivistiche, storiche, civili, religiose, senza contare quelle dell’università di Firenze. Un patrimonio inestimabile di cultura a disposizione degli studenti e non solo.

Ecco le università di Firenze: