università di varese e como

La storia dell’Università di Varese e Como inizia nel 1998 con la fondazione dell’Università degli Studi dell’Insubria, che ha riunito e reso autonomi i corsi di laurea attivati dalle università di Pavia e Milano e ospitati già da diversi anni nelle due città.

L’offerta formativa dell’Università di Varese e Como comprende corsi di laurea triennale, specialistica e magistrale a ciclo unico nelle aree sociale, scientifica e sanitaria. Per quanto riguarda la formazione post laurea, la città ospita diverse scuole di specializzazione nell’area medica e master di I livello nell’area sociale, oltre a corsi di perfezionamento e dottorati di ricerca.

Negli anni l’ateneo ha, inoltre, stipulato accordi per favorire l’internazionalizzazione e la realizzazione di progetti di ricerca in collaborazione con università straniere.

Le facoltà dell’Università di Varese e Como sono dislocate in aree facilmente raggiungibili tramite il trasporto pubblico urbano e le due città sono ben collegate tra loro.

L’ateneo e il Consorzio pubblico Interuniversitario per la gestione degli interventi per il Diritto allo Studio universitario (C.I.Di.S.) della regione Lombardia erogano una serie di servizi. Gli studenti dell’Università di Varese e Como possono usufruire del servizio di ristorazione, del counseling psicologico, di borse e premi di studio, del prestito dei libri di testo e di consulenza per l’orientamento al lavoro. Recentemente l’università ha attivato anche un servizio sperimentale di bike sharing.

Inoltre, gli studenti dell’Università di Varese e Como possono ricevere prestiti agevolati e i fuori sede in possesso dei requisiti richiesti possono alloggiare presso il Collegio Universitario Santa Teresa di Como.

Oltre ai servizi erogati dall’ateneo, i giovani che scelgono di studiare all’Insubria possono avvalersi del patrimonio librario e partecipare alle iniziative promosse dalle biblioteche di Varese e da quelle di Como.

Ecco le università di Varese e Como: