California State University

Più di cento studenti della California State University, nella città di Sacramento, occupano un edificio del campus da tre giorni per protestare contro i tagli del bilancio statale all’istruzione superiore. La manifestazione è partita mercoledì 13 aprile, quando 18 studenti hanno deciso di passare la notte nella hall dell’edificio. Il giorno successivo molti altri giovani si sono uniti alla protesta.

La richiesta che gli universitari muovono ai vertici dell’ateneo più grande della California è di mobilitarsi contro il forte ridimensionamento del bilancio, già ridotto del 18 per cento, con 500 milioni di dollari in meno a disposizione, e ora a rischio di un ulteriore ridimensionamento. La proposta di bilancio da governatore dello Stato, Jerry Brown, si basa in parte su nuovi prelievi fiscali che i repubblicani hanno rifiutato di sostenere.

Gli studenti chiedono che il presidente dell’ateneo, Alexander Gonzales, sostenga la legislazione fiscale che impone nuove tasse alle compagnie petrolifere per raccogliere fondi da destinare alle università pubbliche della California. Manifestazioni pacifiche dello stesso tenore si sono svolte nel Massachusetts, dove si chiede allo Stato, anche in questo caso con un deficit giunto a livelli record, di scongiurare i tagli all’istruzione.

La California, ottava economia più grande del mondo, si trova si trova a dover fronteggiare un deficit di 26,6 miliardi di dollari. Il governatore ha già effettuato tagli di bilancio ai fondi per l’istruzione per oltre 1,4 miliardi di dollari, ma a giugno è prevista una complessa votazione sull’aumento delle entrate fiscali che consentirebbe di evitare ulteriori tagli.

Dai vertici dell’Università statale della California fanno sapere che se si tagli ancora oltre il mezzo miliardo di dollari già decurtati saranno costretti a decretare un drastico aumento delle rette, con conseguente riduzione del numero di studenti che potranno accedere all’ateneo pubblico. Su questo punto il governatore Brown ha dato le sue rassicurazioni, ma se non passa l’aumento delle tasse, procedura che prevede un voto “bipartisan”, il taglio per il solo ateneo di Sacramento potrebbe arrivare a un miliardo di dollari.