tremonti università friburgo

tremonti università friburgo

Lezione di crisi all’università tenuta dal Ministro Giulio Tremonti. A fare da cornice al discorso tenuto dal Ministro dell’Economia e delle Finanze è stata l’Università di Friburgo in cui studenti, docenti e alcuni politici hanno assistito a una lezione per ricordare che l’ “Europa non sta affondando”.

La crisi e le politiche europee sono stati i temi al centro della lezione che è stata occasione per il Ministro per sottolineare l’urgenza di una strategia di concerto per tutti i 27 stati membri, perché, secondo il Ministro, è un grave errore pensare che il contenimento della crisi – e quindi il rigore dei bilanci pubblici in un singolo Paese – possa rappresentare una buona via di uscita.

Riferendosi all’Europa e utilizzando una metafora a metà tra il cinematografico e la battaglia navale ha infatti sottolineato che “Non siamo il Titanic e pur avendo un biglietto di prima classe non ci si può illudere che scendendo un momento nella seconda classe, tutto resti come prima”.

La platea dell’Università di Friburgo è stata inoltre allertata: “La crisi non è finita, sta solo cambiando forma e passa dal privato al pubblico“. Una dichiarazione tuttavia che non deve aver colto di sorpresa gli studenti universitari in un momento profondamente critico per le risorse pubbliche alle università.