video hotler contro burocrazia universitaria

talenti on-line

Le scuole di alta formazione della Toscana mettono i talenti on line. Il progetto si chiama UJ Career and Placement Services ed è stato presentato proprio nei giorni scorsi a Firenze in un incontro dedicato alla crisi economica.

Si tratta di un consorzio impegnato nella promozione delle eccellenze provenienti da tre prestigiose università toscane: la Scuola Normale Superiore di Pisa, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e l’Institute for Advanced Studies di Lucca. Al centro del progetto un archivio telematico che raccoglie i dati di allievi ed ex-allievi.

I tre atenei toscani hanno progettato insieme il Consorzio interuniversitario che si occupa di favorire l’inserimento di laureati e dottorati nel mercato del lavoro nazionale e internazionale, tramite l’archiviazione dei curricula in una banca dati telematica. Allievi ed ex-allievi delle tre università potranno così essere selezionati direttamente dalle aziende inserendo nel database on line i dati relativi al proprio percorso professionale e formativo.

In questo modo, spiegano i responsabili del Consorzio UJ, sarà possibile garantire ai più bravi un inserimento migliore nel mondo del lavoro, evitando la cosiddetta fuga dei cervelli. Una sorta di meritocrazia tecnologica, insomma. “Le Scuole – spiegano infatti i responsabili del progetto – intendono favorire il trasferimento delle high skill maturate al loro interno alle imprese più competitive e innovative del mercato globale”.

I servizi previsti dal consorzio vanno dall’analisi delle aspettative lavorative degli allievi attuali alla descrizione dello stato di occupazione degli ex-allievi, fino all’organizzazione di tirocini. Ci saranno poi incontri e seminari dedicati alle dinamiche dell’occupazione, anche per capire cosa offre l’attuale mercato del lavoro a profili così qualificati. Al centro del progetto, comunque, c’è sicuramente la banca dati del Consorzio UJ che permette di consultare e aggiornare i curricula costantemente.