Politecnico Torino

La prima facoltà di ingegneria del Politecnico di Torino, il 3 marzo 2009 promuove una manifestazione nell’aula magna, per ricordare Emma Strada, la prima donna ad ottenere il titolo di Ingegnere in Italia. Un’occasione anche per fare il punto della situazione sulla presenza femminile nei diversi settori dell’ingegneria, all’inizio del terzo millennio.

Emma Strada il 5 settembre 1908 si laureava in ingegneria civile, al Politecnico di Torino. Oggi il suo nome è diventato il simbolo della presenza femminile, in un settore particolare come quello dell’ingegneria.

L’incontro prevede la presenza ed il confronto tra alcune donne che hanno avuto successo in diversi ambiti professionali, tra cui il Premio Nobel Rita Levi Montalcini e la prima donna Presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso, che confronteranno le proprie esperienze durante il “Thé di Minerva”, in programma alle ore 17:10. Il confronto porterà alla luce le varie esperienze nei campi della formazione, della ricerca, ma anche in quelli della libera professione e delle imprese.

Inoltre verranno presentate diverse iniziative, che il Politecnico ha messo in atto per ridurre le disuguaglianze di genere e sostenere la famiglia, come ad esempio il progetto “Donna professione ingegnere”, per favorire l’accesso delle donne ai percorsi professionali tecnico-scientifici, o “Policino” il baby parking creato per i figli e i nipoti dei dipendenti dell’ateneo.

Infine saranno resi partecipi direttamente, anche i figli e le figlie delle mamme ingegnere, chiedendo loro di rappresentare con un disegno, come raffigurano la loro mamma al lavoro. I disegni verranno poi esposti nei giorni della manifestazione.