Tirocini per traduttori al Parlamento Europeo

Sono aperti fino al 15 novembre 2011 i termini per presentare domanda per i tirocini per traduttori al Parlamento Europeo 2011, in Lussemburgo.

A chi sono rivolti

Si tratta della terza tornata annuale di iscrizioni ai tirocini retribuiti per traduttori al Parlamento Europeo 2011, dedicati ai possessori di un diploma universitario di laurea o di un diploma equipollente. L’obiettivo dello stage è quello di consentire ai laureati di completare le proprie conoscenze e di prendere confidenza con l’attività dell’Unione Europea e con le sue istituzioni, in particolare il Parlamento Europeo.

L’importo e la durata

I tirocini per traduttori al Parlamento Europeo – terzo bando 2011, si svolgono a Lussemburgo con inizio dal 1 aprile 2012 per 3 mesi (fino al 31 giugno), prorogabili in via eccezionale per altri 3. L’importo della borsa è pari indicativamente a 1.213,55 euro al mese.

I requisiti

I candidati ai tirocini retribuiti per traduttori al Parlamento Europeo devono essere cittadini di uno stato dell’Unione o di un Paese candidato all’adesione (Croazia, Islanda, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro o Turchia), avere almeno una laurea triennale, una perfetta conoscenza di una delle lingue ufficiali dell’Unione Europea o della lingua ufficiale di un Paese candidato all’adesione e un’approfondita conoscenza di altre due lingue ufficiali dell’UE. I candidati non potranno inoltre aver già beneficiato di un altro tirocinio retribuito o di un incarico di più di quattro settimane consecutive presso un’istituzione europea.

Come e quando presentare la domanda

La presentazione della propria candidatura ai tirocini per traduttori al Parlamento Europeo – terzo bando 2011 può essere effettuata, entro il 15 novembre 2011, esclusivamente attraverso un “atto di candidatura online” disponibile sul sito e predisposto in lingua inglese o francese. Dopo la presentazione della candidatura online si svolgerà una prima selezione, solo in caso di esito positivo sarà richiesto l’invio della documentazione specificata nel bando.