Tirocini Corte di Giustizia Unione Europea 2013

La Corte di Giustizia mette a disposizione due volte all’anno un numero limitato di tirocini retribuiti della durata di cinque mesi. I tirocini avranno luogo a Lussemburgo.

A chi sono rivolti

I tirocini Corte di Giustizia Unione Europea 2013 si rivolgono a laureati in Giurisprudenza o Scienze Politiche (indirizzo giuridico) e anche a candidati in possesso di diploma interprete di conferenza per i tirocini presso la Direzione dell’interpretazione. È richiesta la conoscenza del francese (capacità di lettura e comprensione di testi).

L’importo e la durata

I tirocini Corte di Giustizia Unione Europea 2013 durano cinque mesi e si svolgono principalmente presso la Direzione della ricerca e documentazione, Servizio stampa e informazione, Direzione generale della traduzione e Direzione dell’interpretazione. I tirocini presso l’interpretazione durano dalle 10 alle 12 settimane e consentono ai giovani interpreti di perfezionarsi all’interno del loro percorso professionale. È prevista una retribuzione.
I periodi di tirocinio sono due: dal 1° ottobre al 28 febbraio 2014 e dal 1° marzo al 31 luglio 2014.

I requisiti

Per candidarsi ai Tirocini Corte di Giustizia Unione Europea 2013 bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea in Giurisprudenza o Scienze Politiche (indirizzo giuridico);
  • diploma interprete di conferenza per i tirocini presso la Direzione dell’interpretazione;
  • ottima conoscenza del francese (capacità di lettura e comprensione di testi).

Come e quando presentare domanda

Per candidarsi ai tirocini Corte di Giustizia Unione Europea 2013 è necessario compilare e stampare l’apposito modulo ed inviarlo per posta all’unità Risorse Umane della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Bureau des stages, GEOS 3032, L-2925 Lussemburgo allegando un Curriculum Vitae e copia dei diplomi o attestati.
La scadenza per l’invio delle candidature per i tirocini in partenza il 1° ottobre è il 30 aprile 2013.

Per maggiori informazioni consultare il sito della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.