Test ammissione area sanitaria

Medicina e Chirurgia, e contemporaneamente Odontoiatria e Protesi dentaria. Il decreto che disciplina le modalità di svolgimento dei test di ammissione 2011 per queste discipline stabilisce che la prova è unica per entrambi i corsi ed è di contenuto identico sul territorio nazionale. Il test si svolge a partire dalle 11 del 5 settembre.

Come in tutti gli altri test di ammissione i quesiti che dovranno affrontare le aspiranti matricole sono 80, ciascuno con cinque risposte tra cui individuare quella esatta. Per i test di ammissione a questi due corsi i quesiti di cultura generale e ragionamento logico sono 40, contro i 18 di biologia, gli 11 di chimica e altri 11 di fisica e matematica. La durata della prova è di due ore esatte, quindici minuti in meno rispetto ad architettura.

Il testo del decreto regolamenta anche lo svolgimento del test di ammissione per gli allievi della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, per i quali vige una riserva di posti in virtù di una convenzione con l’Università di Pisa. Questi ultimi, recita il provvedimento, “devono superare la prova di ammissione al corso di laurea specialistica in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pisa con un punteggio pari o superiore a quello dell’ultimo avente titolo all’immatricolazione nell’Ateneo stesso”.

Novità di quest’anno anche la previsione di un test di ammissione per i corsi di laurea magistrale in medicina e chirurgia che si svolgano in lingua inglese. In questo caso modalità e contenuti della prova saranno oggetto di un prossimo provvedimento ad hoc.

Anche per Veterinaria la prova, che si svolge il 6 settembre e dura due ore esatte a partire dalle 11, è unica e di contenuto identico sul territorio nazionale. Gli 80 quesiti a risposta multipla sono così suddivisi: 25 di chimica, 23 di cultura generale e ragionamento logico, 20 di biologia e 12 quesiti di Fisica e Matematica.

L’8 settembre alle 11 è la volta del test di ammissione per le Professioni sanitarie, della durata di due ore, disciplinato dall’articolo 7 del decreto. In questo caso la prova di ammissione è predisposta da ciascuna università ed è identica per l’accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso ciascun ateneo. Lo studente ha la possibilità di esprimere nella domanda di ammissione fino a tre opzioni, in ordine di preferenza.

Per tutti i test di ammissione dell’area sanitaria i quesiti verteranno su testi di saggistica scientifica o narrativa di autori classici o contemporanei, oppure su testi di attualità comparsi su quotidiani o su riviste generaliste o specialistiche; verteranno altresì su casi o problemi, anche di natura astratta, la cui soluzione richiede l’adozione di forme diverse di ragionamento logico.

Sul piano scientifico si affronteranno materie di biologia, la chimica dei viventi, i bioelementi, l’importanza biologica delle interazioni deboli, l’importanza dell’acqua, la cellula come base della vita, la bioenergetica, la genetica e così via.

Clicca qui ed esercitati con i test di ammissione di Universita.it