Indagine truffa test ammissione 2009 Bari

Indagine truffa test ammissione 2009 Bari

Si è conclusa ieri l’inchiesta della procura di Bari su 128 indagati accusati di presunti illeciti compiuti il 4 e 5 settembre 2007 durante i test di ammissione 2009 alle facoltà a numero chiuso di medicina e odontoiatria di Bari, Foggia, Chieti-Pescara e Ancona.

Tra gli indagati ci sono circa 40 studenti, 80 genitori di concorrenti e loro tutor e alcuni docenti universitari. I capi di imputazione sono associazione per delinquere, truffa aggravata ai danni dell’università, peculato e rivelazione del segreto d’ufficio.

L’inchiesta ha accertato che durante le prove a Bari furono istituiti dagli indagati due “centri di ascolto” preposti ad inviare ai candidati le risposte ai test. Per avere questo tipo di servizio gli studenti versavano fino a 30 mila euro.