Erano partiti per la Libia con l'obiettivo di fondare, insieme ad altre 150 persone tra addetti ai lavori e colleghi, un dipartimento di italianistica all'Università di Misurata, la città caduta nei giorni scorsi nelle mani dei rivoltosi libici, in cui questa notte si sono verificati nuovi scontri a fuoco. I due ricercatori... (continua...)