Tag: protesta

Università in rivolta contro il governo Renzi

Università in rivolta contro il governo Renzi. 20mila docenti lo contestano

Università in rivolta, ancora una volta dopo le aspre proteste della primavera 2010 legate alla riforma Gelmini. Gli atenei nostrani e il governo Renzi sarebbero ai ferri corti per via delle misure adottate dall'esecutivo, che prevedono il prolungamento del blocco degli scatti di anzianità per i docenti, la mancata... (continua...)
protesta mondo scuola 13 novembre 2015

Protesta il mondo della scuola, scontri e feriti a Milano e Napoli

Scontri, feriti e fermi sono stati la conseguenza della protesta del mondo della scuola che oggi, 13 novembre 2015, ha portato in piazza in tutta Italia studenti e insegnanti ancora una volta uniti contro la "Buona Scuola" del governo Renzi. Manifestazioni e cortei hanno coinvolto le principali città... (continua...)
chiusura della statale di milano per assemblea no expo

Il prefetto di Milano chiude la Statale per motivi di sicurezza. Timore di disordini per l’assemblea dei No Expo

Tanti studenti stamani sono arrivati davanti alla sede centrale dell'Università degli Studi di Milano (in via Festa del Perdono) e, con loro estrema sorpresa e disappunto, ne hanno trovato il portone sbarrato. A decidere la chiusura della Statale da oggi e fino a domenica 18 è stato il prefetto del... (continua...)
bomba carta aula magna sapienza

Tensioni a Roma, bomba carta all’interno dell’Aula Magna della Sapienza

Scontri e tensioni a Roma, davanti al rettorato dell'Università "La Sapienza", dove un gruppo di studenti si è riunito per protestare contro ministri e rappresentanti delle istituzioni intervenuti a un convegno sulla green economy, lanciando anche una bomba carta che è finita all'interno dell'Aula Magna... (continua...)
protesta studenti erasmus #iovotolostesso

Campagna #iovotolostesso: seggi elettorali simbolici allestiti dagli studenti Erasmus

Sono andati alle urne nonostante tutto gli studenti Erasmus, dall'estero in modo simbolico. La protesta scoppiata sulla rete per reclamare un diritto di voto del quale si sentivano scippati è caduta nel vuoto, ma i 25mila giovani che si trovano temporaneamente in Paesi stranieri per motivi di studio non si sono lasciati scoraggiare... (continua...)