Tag: laureati

laurea in matematica garantisce lavoro entro un anno

Con la laurea in Matematica si trova lavoro in 12 mesi

In passato bistrattata per anni, adesso la laurea in Matematica si prende una bella rivincita. I dati più recenti, infatti, ne testimoniano l'elevata spendibilità nel mercato del lavoro, che garantisce un tasso di occupazione all'83 per cento a soli 12 mesi dal conseguimento del titolo. Con uno stipendio iniziale... (continua...)
palermo, laureati si candidano a posto da lustrascarpe

Palermo, 15 posti da lustrascarpe: si candidano anche diversi laureati

Se c'è un'emergenza che più di ogni altra dovrebbe interessare al governo e, più in generale, alla classe politica, quella è il lavoro. O meglio la sua mancanza. Un problema drammatico, soprattutto per i giovani e soprattutto al Sud. E un problema ben noto a tutti, al punto che, sebbene continui a indignare, ormai non sorprende più leggere certe... (continua...)
i migliori laureati vengono da Giappone e Finlandia

USA e UK? Ma no! Per l’OCSE i laureati migliori vengono da Giappone e Finlandia.

Ad ogni nuova classifica internazionale delle università riceviamo la conferma che i migliori atenei sono quelli di Stati Uniti e Gran Bretagna. Sarebbe, quindi, ovvio ipotizzare che anche i laureati migliori vengano da Oxford, Harvard, MIT, Stanford o Cambridge. Invece, secondo l'OCSE, non è così. Da una ricerca... (continua...)
numero dei laureati non cresce abbastanza

Il numero dei laureati in Italia non cresce abbastanza. Sta per superarci perfino la Polonia

Siamo indietro e non riusciamo a recuperare. In Italia il numero dei laureati non cresce quanto dovrebbe, anzi, per la prima volta dal 1945 il numero di persone in possesso di titolo universitario a disposizione delle aziende sta smettendo di aumentare. Del resto, non è difficile immaginare i perché di questo fenomeno in un paese... (continua...)
Rapporto ISTAT 2016

Rapporto Istat 2016: “PIL cresce, ma i giovani pagano ancora la crisi”

Forse il peggio è passato, visto che dopo tre anni di costanti segni negativi il PIL nel 2015 è tornato a crescere, ma la crisi pesa ancora, specialmente su alcune categorie di soggetti. Il Rapporto Istat 2016, pubblicato oggi, certifica questo scenario con luci e ombre, sottolineando i passi avanti fatti dall'economia e al contempo... (continua...)