Il consiglio dei ministri ha approvato giovedì 5 maggio il decreto legge per lo sviluppo, all'interno del quale sono contenute alcune norme che riguardano più da vicino il mondo della scuola, dell'università e della ricerca. Innanzitutto il provvedimento licenziato dall'esecutivo proroga il cosiddetto decreto "salva-precari":... (continua...)