Quella italiana decisamente non è un'università per giovani. E non solo per i tanti fuori corso rispetto alle cui sorti gli atenei si arrovellano per cercare soluzioni. Anche i docenti in qualche modo si "attardano" sulle cattedre rallentando il ricambio. E allora non ci deve meravigliare se soltanto il 16 per cento... (continua...)