tablet india università

tablet india università

I principali destinatari della rivoluzione tecnologica low-cost in India saranno proprio gli studenti delle università. Ad annunciarlo è stato il Ministro per lo sviluppo delle Risorse Umane Kapil Sibal che ha presentato un nuovo “tablet“, un mini computer touch che avrà un costo di soli 35 dollari.

A distanza di cinque anni dalle prime dichiarazioni di voler fornire “un computer da 10$ ad ogni studente” qualcosa si inizia a muovere concretamente, tanto che le previsioni parlano del 2011 come l’anno possibile del lancio ufficiale sul mercato. Il dispositivo, che nell’aspetto esteriore ricorda molto la “tavoletta” Apple iPad, ha in realtà prestazioni nettamente inferiori, ma che permettono allo studente di svolgere le principali attività di cui ha bisogno.

Connessione wi-fi, sistemi operativi opensource per ridurre ulteriormente i costi di produzione sono alcuni degli strumenti che mette a disposizione il nuovo pc ancora senza nome,  “abbiamo raggiunto un punto dello sviluppo in cui scheda madre, chip, sistema di elaborazione e connettività costano in tutto 35 dollari – ha dichiarato il Ministro in sede di presentazione – sono comprese anche la memoria, lo schermo, tutto”.

Il governo si è reso inoltre disponibile, una volta che sarà avviata la grande distribuzione, ad aiutare gli studenti senza possibilità economiche finanziando la metà del costo del tablet. Il dispositivo inoltre, può contare anche sulla tecnologia fotovoltaica, il che lo renderebbe molto utile soprattutto nelle zone rurali dove la corrente elettrica rappresenta un lusso.