studiare nelle universita tedesche e lavorare da lidl

Lidl, la famosa catena discount della holding tedesca Schwarz, propone ai giovani usciti dalle superiori corsi di laurea triennali – pagati interamente dall’azienda – nelle università tedesche di Mosbach, Villingen-Schwenningen, Mannheim, Heilbronn e Stoccarda, dove si studia e si lavora insieme. L’obiettivo è formare personale per posizioni di responsabilità all’interno della catena: “L’idea è nata – spiega l’azienda – guardando alla situazione dei giovani oggi, in Italia e non solo: studiano materie all’università che poi li lasciano senza lavoro. O senza idee chiare sul futuro. Noi invece proviamo ad inserirli in un percorso già definito in partenza”.

Formazione universitaria, lavoro sul campo ed esperienza all’estero: in una volta sola, i giovani candidati potranno ambire a una formazione ricca e completa, dopo la quale le probabilità di lavorare in uno dei numerosi Lidl in Europa sono piuttosto alte. “Il progetto, al via per la prima volta quest’anno su scala europea, nasce – fanno sapere dalla famosa catena di discount – senza dubbio dal bisogno per noi di sperimentare il modo migliore di formare il nostro personale”. Grazie ai corsi di laurea proposti, si potranno acquisire le competenze necessarie per diventare dei buoni esperti in gestione del magazzino e della logistica, sales manager a capo di più negozi o specializzarsi in contabilità internazionale, audit interno e finanza.

Tutti i corsi di laurea richiedono una buona conoscenza dell’inglese e una discreta del tedesco (è un requisito fondamentale per i candidati), anche se poi sono previste lezioni per approfondire lo studio delle lingue straniere. Una volta giunti nelle università tedesche, i giovani prescelti sono accompagnati nel percorso di studio da un tutor e hanno la possibilità di incontrasi periodicamente fra loro. Il progetto – per adesso sperimentale – prevede che ai corsi universitari si alternino periodi di lavoro obbligatori retribuiti nei centri Lidl vicini ai campus. Il primo anno si guadagneranno 1.300 euro al mese, il secondo 1.500 euro e il terzo 1.700 euro, completi di ferie e tredicesima.

Per quest’anno – continuano a spiegare dall’azienda – la divisione italiana ha scelto di proporre ai candidati solo corsi di laurea in Commercio e beni di consumo, presso l’Università di Mosbach. Le prime selezioni scadono il prossimo ottobre: “Per ora stiamo solo facendo una sperimentazione. Per questo sceglieremo quest’anno solo due studenti italiani. Con loro verificheremo il funzionamento del progetto”. Per essere scelti, occorre sottoporsi a due colloqui: uno in italiano e l’altro in tedesco. Tra le doti personali, sono graditi spirito di iniziativa, indipendenza, intraprendenza e capacità organizzative. Una volta conclusa tale esperienza, la probabilità di continuare a lavorare per l’azienda sono ottime, purché si sia disposti ad andare in uno dei novemila punti vendita Lidl esistenti in Europa.