Studenti Colombia

Quale studente non approfitterebbe di una borsa di studio per fare un’esperienza all’estero? Eppure gli studenti colombiani non sembrano troppo interessati ai programmi internazionali, tanto che secondo Catalina Martínez, funzionaria Ufficio relazioni internazionali e interistituionali (Ori) dell’Università nazionale della Colombia, ogni giorno vengono sprecate tre borse internazionali per mancanza di adesioni.

Mentre i cugini europei si accaniscono dunque per riuscire a strappare le poche borse disponibili, in Colombia i ragazzi non se ne curano troppo. Ma quali sarebbero i “freni” che impediscono ai giovani colombiani di candidarsi a una borsa di studio internazionale? “Alcuni pensano di non essere abbastanza bravi, altri si giustificano con la scusa di non sapere l’inglese” commenta Martínez. Con la conseguenza che moltissime opportunità vanno sprecate perché gli studenti non ne sanno approfittare.

Una situazione che rischia di vanificare gli sforzi compiuti dall’Ori per mettere in atto processi di internazionalizzazione mediante diplomi congiunti, lauree valide anche all’estero, soggiorni di ricerca, corsi di post-dottorato, corsi per rafforzare la seconda lingua, e così via.

Ma per invertire la tendenza occorre promuovere prima di tutto una cultura della mobilità presso gli studenti. Per questo l’Ori chiede ai giovani colombiani di stabilire un contatto diretto con le università straniere, diventando responsabili del processo di ricerca, informandosi sulle norme di espatrio e le condizioni di vita dei Paesi di accoglienza, dimostrando voglia di vivere un’esperienza estremamente formativa.

Nonostante le difficoltà incontrate, gli ultimi dati del QS World University Rankings 2011, la classifica annuale delle migliori università del mondo, sembrano ripagare l’università colombiana del processo di formazione, ricerca e internazionalizzazione messo in campo. L’Universidad Nacional de Colombia si trova, infatti, al 475esimo posto della classifica mondiale delle migliori università passando dall’intervallo 551-600 dello scorso anno a quello 451-500 di quest’anno.