Stefano Fantoni, presidente Anvur

Dopo una lunga fase “cantieristica”, la corazzata Anvur è stata finalmente varata e inizia a prendere il largo guidata dal neo-eletto presidente Stefano Fantoni. La nuova Agenzia per la valutazione di università e ricerca, destinata a soppiantare il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario (Cnvsu), è infatti ufficialmente operativa dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto di nomina dei (magnifici) sette membri del suo comitato direttivo.

Riunitosi martedì 3 maggio il manipolo di illustri scienziati ha eletto dunque a propria guida Stefano Fantoni, nominato presidente all’unanimità. Come si legge nel comunicato relativo alla sua nomina in commissione, Fantoni “rappresenta una autorità scientifica a livello mondiale nel campo della fisica nucleare”. Direttore della Sissa di Trieste dal 2004 al 2010, lo scienziato vanta inoltre un’esperienza diretta nella valutazione dell’università e della ricerca in Europa e in Italia e competenze nei processi di trasferimento tecnologico.

“Sono sicuro che con questa squadra formidabile e compatta riusciremo ad aiutare il ministero ad attuare pieneamente la riforma” sono queste le prime dichiarazioni del presidente Anvur, riportate da un lancio di agenzia Agi. A margine dell’investitura Fantoni avrebbe infatti definito la sua nomina “molto gratificante”, proprio perché il suo compito è quello di coordinare  un gruppo di straordinario livello.

Al suo fianco infatti una commissione composta da altri 6 scienziati: Giuseppe Novelli ordinario di Genetica medica, Fiorella Kostoris ordinario di Politica Economica, Sergio Benedetto ordinario di Trasmissione di dati, Andrea Bonaccorsi  ordinario di Economia e gestione delle imprese, Massimo Castagnaro ordinario di Patologia generale, Luisa Ribolzi ordinario di Sociologia dell’educazione e della famiglia.

A loro l’arduo compito di impostare i criteri di valutazione della ricerca e della didattica in Italia. Ma tra i primi impegni dell’agenzia, ci sarà – secondo Fantoni – quello di costruire e dare solidità alla struttura stessa della neonata agenzia, lungamente attesa e auspicata dal mondo accademico. “Questo è un impegno prioritario“.