social media ricerca new hampshire university

social media ricerca new hampshire university

Gli allarmisti dei social media possono tirare un sospiro di sollievo, perché è stato dimostrato che mezzi di comunicazione come Facebook e Twitter non distraggono gli studenti dallo studio universitario.

È quanto emerge da una ricerca sui social media diffusa dalla New Hampshire University, che ha intervistato 1.127 studenti mostrando che non c’è correlazione tra il tempo che questi passano sui social network e i risultati che raggiungono nello studio.

In particolare, sono stati considerati social network come Facebook, YouTube, blog, Twitter, MySpace e LinkedIn.

Lo studio definisce come leggero l’utilizzo di questi strumenti di comunicazione per 31 minuti al giorno. Se invece il tempo trascorso su internet supera i 60 minuti, allora si tratta di un uso pesante. Secondo i risultati della ricerca il 63 per cento degli studenti che passa su internet più di 60 minuti al giorno riesce comunque a raggiungere alti risultati nel percorso di studio.

Inoltre, la maggior parte degli studenti universitari intervistati ha dichiarato di usare i social media per mantenere contatti sociali e per divertimento. Circa un quarto degli intervistati ha dichiarato di utilizzarli per motivi di istruzione e solo un 16 per cento per motivi professionali.

Dalla ricerca della New Hampshire University emerge anche che i social media più popolari tra gli studenti universitari sono Facebook e YouTube. A usare regolarmente Facebook è infatti il 96 per cento degli intervistati, mentre l’84 per cento di loro utilizza YouTube.