Reggio Calabria

Reggio Calabria

Ammonta a 3,6 milioni di euro il fondo stanziato dalla Regione Calabria per migliorare la qualità di vita degli studenti dei tre atenei calabresi di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria.

L’Accordo di programma quadro tra le Università calabresi e la Regione, consiste nell’erogazione di una prima tranche degli investimenti compresi nell’Accordo di programma quadro (Apq) “La Calabria ricomincia dai giovani”, sottoscritto tra la Regione e il Governo nel mese di agosto del 2008. Con l’accordo tra i tre atenei e la Regione, grazie al finanziamento pari a 1,2 milioni di euro per ogni ateneo, sarà possibile realizzare altrettanti centri polivalenti.

“L’accordo è pensato all’interno di un quadro più ampio di riferimento, quello di un Apq con il ministero delle Politiche giovanili – spiega Domenico Cersosimo, vicepresidente della Regione Calabria – e prevede un investimento importante per la creazione di centri di aggregazione giovanile“.

La scorsa settimana la Regione ha siglato tre convenzioni con i tre atenei calabresi: “Ora – sottolinea Cersosimo – si sta realizzando la fase applicativa. Le tre università ci presenteranno i loro progetti e via via saranno erogati i fondi a loro destinati”.

Per Cosenza, l’ateneo più popolato, con circa 35 mila iscritti, sarà costruito un centro di aggregazione giovanile destinato a impianti sportivi, con una pista di pattinaggio con gradinate e tre cubi destinati alle iniziative degli studenti tra le quali una libreria telematica.

“I luoghi di aggregazione – ha spiegato il rettore Giovanni Latorre – sono molto importanti per la creazione di una vera e propria comunità, specie in un Campus realizzato fuori dalla città”.

A Catanzaro invece gli investimenti sui centri di aggregazione giovanile riguarderanno la creazione di un edificio per uno spazio di tipo culturale con una libreria pluridisciplinare e un internet cafè che possa comprendere anche una radio gestita direttamente dagli studenti.

“‘In un ateneo giovane come il nostro – ha affermato il rettore Francesco Saverio Costanzo – soffriamo l’assenza di luoghi di ritrovo, per questo e’ importante creare questi spazi, come nel caso degli impianti sportivi i cui lavori si apriranno quest’anno”.

Per l’Università di Reggio Calabria infine gli interventi sui centri di aggregazione giovanile prevedono la realizzazione di un centro attrezzato per le attività sportive e un centro per gli scambi culturali, con biblioteca reale e virtuale e un luogo di produzione video.