settimana mobilitazioni Riforma Università 2009

settimana mobilitazioni Riforma Università 2009

Si prospetta una settimana calda quella che inizia oggi: dovrebbe approvare finalmente al Consiglio dei ministri la attesa e temuta Riforma dell’Università e l’Unione degli universitari minaccia mobilitazioni e proteste.

Tutte le organizzazioni degli studenti universitari sono unanimi nel dire “no” al ddl Gelmini sull’Università.

“L’attenzione rispetto al progetto di riforma dell’Università rimane comunque alta – spiegano gli studenti universitari – e ribadiamo la contrarietà ad ogni tipo di riforma che non sia concertata con gli studenti”.

Per l’Udu ci sono diverse priorità: più finanziamenti, valutazione e controllo della qualità della didattica, maggiore trasparenza e democrazia “non riforme che salvaguardano gli interessi di pochi”.

A fare eco all’Udu è anche la Rete degli studenti: “Staremo a fianco degli studenti universitari che hanno annunciato mobilitazioni in tutti gli atenei nei prossimi giorni”.

Alle mobilitazioni parteciperanno anche le associazioni degli studenti medi: l’Unione degli studenti, assieme al coordinamento degli studenti universitari “Link”, ha proclamato per il 28 ottobre, l’ “assedio alle prefetture”.

Sono in programma inoltre diversi sit-in davanti agli uffici territoriali del governo in molti capoluoghi della penisola